Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesie di Giacomo Zanella - temporale estivo
Poesia di Giacomo Zanella

Temporale estivo

Il suo stridor sospeso ha la cicala:
la rondinella con obliquo volo
terra terra sen va: sul fumaiuolo
bianca colomba si pulisce l’ala.

Grossa, sonante qualche goccia cala,
che di pinte anitrelle allegro stuolo
evita con clamor: lieve dal suolo
di spenta polve una fragranza esala.

Scroscia la pioggia e contro il sol riluce,
 come fili d’argento: il ruscel suona
che la villa circonda e par torrente,

sulle cui ripe a salti si conduce
lo scalzo fanciulletto ed abbandona
le sue flotte di carta alla corrente.

 La natura attende la pioggia e gli animali la presagiscono: la cicala ha cessato il suo verso stridente e monotono, la rondine vola rasente al terreno, la colomba sul tetto si pulisce l'ala. Finalmente cadono le prime gocce che spaventano le anitre chiacchierone, e sollevano dal terreno l'odore della polvere.

Leggi le Poesie di Giacomo Zanella

Potrebbero interessarti