Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesie di Giacomo Zanella - lucciole
Poesia di Giacomo Zanella

Notte estiva

Calda è la notte. A guisa di scintille,
che sprizzano dal ferro arroventato
sotto i colpi del maglio, a mille a mille
volteggiano le lucciole nel prato.

Fluttua nell' acque nitide e tranquille
dell'Astichel la luna: in ogni lato
posan l'aure e le fronde, e dalle ville
odi appena venir qualche latrato.

Di tetto in tetto con infausto grido
svolazza la civetta insidiando
dei non piumati rondinini al nido;

ma, come sopraffatto a tanta pace
della terra e del ciel, di quando in quando
manda un gorgheggio l'usignolo e tace.

 La notte è serena, calda e vivacemente animata dal volteggiare delle lucciole, paragonate dal poeta a innumerevoli faville.

Leggi le Poesie di Giacomo Zanella