Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti
Poesia di Gabriele

...Per  Giampiero


Nessuno ha il coraggio di dirmi la verità mia sul
Vivere! È una tenerezza che ci regala la vita.
Non m'importa nulla amico mio se sei gay
o, transessuale forse tu ti vedi sofferente
allo specchio nell'ammirarti se ti lagni…
Mah quanto sei scemo pure a frignare stai
sul latte versato… Inutile è, Vivi!
Tanto non frega niente a nessuno della
tua vita.
Tu pensa che io ho perso per il troppo
tempo trascorso tra i dolori il piacere
del vivere giorno per giorno dimenticando
il significato della vita... Come si fa!
Vorrei io essere gay per poter tornare a
vivere con le emozioni in un sorriso
stropicciate di coccole e di attenzioni.
Caro, non ci pensare a te, ci sono io con
gli altri disgraziati che non possiamo fare
auting perché già fottuti disabili volano
nell'aria le bestemmie con le occasioni
perdute, dalla fantasia piango e lucido
gli aggettivi per comporre la mia poesia.
Anche se sono ragli di parole che vagano
aspre senza meta su internet si perdono,
nelle righe cercando d'essere letti per quel
momento di gloria poi dimenticati con me
sono autore un po' poeta fregato profeta.
Caro dottore in neurologia dillo ai parenti
che son incurabile e agli infermieri che non
è un morbillo la mia forse neanche una malattia.
Sarà un morbo quel schifoso che goccia a goccia
ti consuma la speranza,
ti profuma la pazienza,
ti riempie di tristezza e,
nella malinconia ti brucia i legni della quiete senza
tranquillità io privo di solidarietà muoio nella mia solitudine.