Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -
Anela il miracolo della morte


Tutti al mare a mostrare il lato B
io nel mio mare a ondate critico i guai
del vivere impastato nel dolore.
Signore dov'è la civiltà dell'amore,
vorrei fare professione di fede
quando io scriverò le parole nuove
d'una poesia con inchiostro nero,
alla ricerca del meglio per la nitida lettura.
Freme! Sulle righe fosche il miracolo della
morte descrive con l'ultimo dolore sul
pentagramma d'un foglio carta carbone
il ritornello della melodia ch'annuncia
l'arrivo della pace dei sensi. Parve eterna!
Se lo sarai anima mia non più cupa a saziar
le orecchie altrui ubriacate da strilla e
bestemmie per coprire inumani malori.
Scordata, sei anima nella ragione d'esistere
se la vita alfin continua nel dolce vivere
d'una fiaba… Per convincere il male
a proseguire lungo la via della serenità
la strada della speranza a cui ognun anela.