Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-eugenio-zoppis/poesia-di-eugenio-zoppis-viaggiare-in-treno.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZXVnZW5pby16b3BwaXMvcG9lc2lhLWRpLWV1Z2VuaW8tem9wcGlzLXZpYWdnaWFyZS1pbi10cmVuby5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Eugenio Zoppis
    Viaggiare in Treno

    Ricordo quei vecchi viaggi in treno

    Dove un intero paese improvvisato

    Condivideva col sedile, il pane e il vino,

    Conversando come fosse imparentato.

    Ritmando dolcemente di continuo,

    Il treno scandiva a ogni stazione,

    Il progresso di quel tragitto umano.

    Il treno era la stessa condizione:

    Tutti signori e tutti nella fanga,

    Uniti da quell’unico destino.

    E se l’Italia pareva tanto lunga,

    Il mondo ci sembrava più vicino.

    Sfrecciando con i treni del progresso,

    Oggi, ciascun passeggero è con sé stesso,

    Collegato con tutti, nel mondo virtuale,

    Ma impenetrabilmente solo

    con il suo cellulare.

    Commenti

    Potrebbero interessarti