Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia  di Enzo Ramazzina
Lo Sparviero

Per le pendici e gl'innevati clivi

roteando con l'ali dispiegate,

plana e risale, con solenni arcate,

l'irrequieto sparviero. Sugli olivi

 

alto si posa a riguardar la piana,

serenamente bianca e silenziosa.

Pensa: "Una sorte iniqua e misteriosa

qui m'ha condotto a una ricerca vana

 

del mio sostentamento". E si dispera.

Poi, quando il sole illumina la preda,

ecco, rispunta l'indole primiera.

 

Ma, tra gli anfratti bigi, un cacciatore

bieco s'insinua come una lampreda.

Non per l'inedia lo sparviero muore.

Commenti

Potrebbero interessarti