Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Auguri di compleanno
di Domenico Marras

Il primo gennaio duemilaventuno

ho compiuto, in buona salute e forma,

novantadue anni, per cui ho ricevuto

da parenti, da amici, da semplici

conoscenti ed anche da sconosciuti,

tanti, ma davvero tanti auguri.

La cosa mi ha fatto grande piacere

in quanto da me interpretata come

segno di benevolenza e di affetto.

Però mi sono anche un po' rattristato,

in quanto la stragrande maggioranza

m'ha augurato vita lunga e felice,

ma senza precisare lunga quanto,

e l'altra parte di arrivare a cento;

ed io, con i soli otto che mancano

per arrivare ai cento augurati,

non vado da nessunissima parte:

a me, per realizzare tutto quello

che ho in mente, servirebbero almeno

almeno altri ventuno ventidue anni,

perché ho una pronipote di sei anni,

                                                             Aurora Fois, la Luce del mattino,

e non vorrei affatto mancare alle

sue feste di laurea e di matrimonio.

Quindi, cari amici, il primo gennaio

prossimo, quel del duemilaventidue,

e per tutti gli altri che seguiranno,

siate più generosi, più prodighi.

E non ditemi che pretendo troppo,

perché Matusalemme è deceduto

a novecentosessantanove anni.

  Leggi le più belle Poesie di Domenico Marras

Commenti

Potrebbero interessarti