Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Tony Basili 
Salire con te, maestro? 

Presi coraggio e chiesi timidamente
Se proprio io gli parea sì possente
Per quel viaggio, chè certo la mente
M’avrebbe turbato, e se ritenea saggio
Di portarmi con se, ch’era certo forte,
Ma chissà che potea contro la morte.
“Si , io t’ho, caro figlio, ben capito,”
iniziò quel magnanimo in riscontro,
“tu vorresti arretrar a questo invito,
senza tuttavia tener in dovuto conto
che non son certo io che l’ho deciso,
ma il gran Fattore cui certo un affronto
non garberebbe e quindi alza il tuo viso
che ne trarrai subito coraggio
e ti muoverai, chè lo stare assiso,
quando t’ offrono sì grande omaggio,
proprio non va, figliolo, te lo dico
e se movi il seder, mi par più saggio,
a meno che, non ti senta un lombrico,
che sicuro se ne sta sotto la terra,
e di che n’è, non gliene importa un fico,
ma bada figliol, che in questa serra,
dovrai tu certo far quel che il destino
deciso ha per te, pure una guerra,
quindi controlla il tuo intelletto fino
e ragguaglialo al voler di quel che n’esca
che potrai chiamar se vuoi il tuo destino
e se andando avanti un che ti cresca,
certo ti accadrà che in tal caso senta
quel che si vol da te e non t’incresca,
ma ora bada, conterò fino a trenta,
e se ancor ti vedrò così esitante
di quel che c’è da far con forza intenta,
per un orecchio ti prenderò ed in fronte
che non c’è in te dirotti quel che mi piaccia,
nel tuo modo d’agir! Se pur donde
questa esperienza, se non ti schiaccia,
scriver la Commedia potrai detta Divina
sulla cui dorso sarà la tua bella faccia!
Dante suvvia, che se pur meschina
È la tua voglia di salir su questo monte,
Sappi che la virtù del ciel non è mancina
E ti porrà un dì in ben altro orizzonte.
Potrai veder la tua amata Beatrice
Che del bene ti mostrerà la fonte”.
“Se il viaggiar" diss'ei " sì mi predice,
Che gentil donna troverò disposta
A darmi l’amor di cui m’è debitrice,
Io, maestro mio, verrò con te, su per la costa
E le sopporterò tutte le onte crudeli
Che stare senza lei tanto mi costa”.
Virgilio allor “ senza che oltre ti sveli
Sai che ciò che si fa pur far si deve
E sol lo puoi evitar se a te lo neghi,
Allor si come il sol scioglie la neve
Vedrai un altro accader al saper giusto
Sicché il previsto mal non ti sia greve
...Ma dei quanti il  tuo pensar è ancor frustro”.


21.9.18

Potrebbero interessarti