Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Alberto Nicola Giulini
Alla fotografa genovese

Cugina Carola addio per sempre:

almeno quaggiù hai smesso di soffrire

le tue spine viscerali dovunque conficcate,

angeli catapultàti da un eterno Oblìo:

senza più memoria, ora - attraverso secoli, millenni

fino a completa guarigione, chissà.

(Nessuno mi aveva avvertito... Come diceva Artaud

di Van Gogh, anche lei in fondo è stata

una 'suicidata della società',

anche se effettivamente non si fosse uccisa).

-novembre 2012-