Valutazione attuale: 3 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella inattivaStella inattiva
 

Racconto Estate 
Vacanze in montagna


Alla fine di giugno papà Michele ha lanciato l'idea:
Quest'estate lasceremo l'automobile in garage e partiremo per le montagne con un'asinella.
lo e la mamma restammo senza parole, sicuri di non aver sentito nulla di più bizzarro. Ma dal momento in cu! abbiamo « noleggiato» la nostra futura compagna, l'emozione si è a mano mano impadronita di me e d'un tratto ho capito che quella che stavo per vivere sarebbe stata un'esperienza bellissima e indimenticabile. 
La nostra avventura ha inizio sotto un cielo blu  terso, in Val di Sole, in Trentino. Monto in groppa all'asinella: là in alto, seduto gambe larghe, mi sento
scomodo e malfermo. Ma è questione di poco. 
La marcia comincia: davanti c'è mamma Bruna con la cavezza in mano, poi l'asina che noi abbiamo soprannominato «Mussa» e sulla groppa sua ci sono io con le gambe fra le sacche cariche dei nostri bagagli; per ultimo segue papà accompagnato da Lea, il nostro amato pastore maremmano. Ma la vera protagonista è lei, la « Mussa», con il suo sguardo tenerissimo, umido e profondo. Tutti quelli che ci incontrano l'accarezzano, soprattutto i bambifli chèforse mi invidiano un po'. Per giorni la nostra minicarovana si muove lentamente fra alberi e arbusti, costeggia ruscelli e torrenti.
Per tutto il viaggio dimentico i pochi giocattoli che ho con me, occupato come sono, raccogliere bastoni, gettare sassi nei laghetti, mangiare mirtilli
e scalare massi. Ogni sera lasciamo la « Mussa» e Lea nelle stalle con le mucche e entriamo nelle malghe per mangiare e trascorrere la notte. Papà, mamma e io ci stendiamo nei nostri caldi sacchi a pelo e a lume di pila parliamo, ci scambiamo le impressioni sulle cose viste durante il tragitto e sulla cartina controlliamo il percorso che ci attende l'indomani. Ed ecco che al buio, in silenzio, ascolto i suoni della natura: lo scrosciare dell'acqua durante un temporale estivo, il passo affrettato di qualche animale, il vento che muove l'erba e i cespugli della campagna.

da Airone junior

Commenti

Potrebbero interessarti