Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 



mammabimbo_2
Poesie Festa della mamma

Costruire un giro tondo di poesie dedicato alla mamma può apparire banale; ma è un fatto che sotto tutti i cieli pochi sono i poeti che alla figura materna non si sono ispirati. Capita di sentire molte così dette «anime forti» fare  dell'ironia sul «mammismo» di Pascoli, sulla teoria del poeta che in ognuno di noi dorma
«il fanciullino» che è stato e il suo ridestarsi di tanto in tanto avviene fra le lacrime.
La psicologia del profondo, illuminando i reconditi anfratti del nostro inconscio, non riesce a non imbattersi nel fanciullo che siamo stati, in quella prima età che arricchisce di scoperte la cera vergine della nostra personalità in embrione.
E allora come meravigliarsi se pochi sono i poeti che non pagano il loro tributo al fantasma materno?
Nella poesia irrompe sovrana la parte di noi più spontanea e sfuggente al super-io, anche se poi la pieghiamo alle ragioni dell'arte poetica. Si affaccia - la mamma - come radice di ciò che siamo, la sua perdita ci fa sentire come spighe rinseccolite perché è la terra che nutre che viene a mancare.
E allora - sebbene adulti - diventiamo davvero adulti e avvertiamo il tempo che tutto divora e il passo felpato della morte.
Mettere insieme liriche ispirate alla mamma può sembrare quasi un'operazione da maestro pasticcere: una collana di confetti e di cioccolatini, ma non è così.
Piuttosto una collana di perle se le perle - come dice l'arcaico linguaggio, del sogno. - altro non sono che lacrime pietrificate.
Nostagla, rimpianto, malinconIa, dolore, un vuoto del cuore che attende d'essere riempito ma non lo potrà essere mai più perché s'è interotto il filo della gulgliata dei giorni.
Tutto questo si potrò trovare nelle unche ispirate alla madre; ma difficilmente letizia.
E se affiora sarà sempre mescolata al rimpianto.

Cristo risorto appare in tutta la sua gloria alla Madre
Getta via el manto nero

e più non dolorare.
Prieco te d'ammantare
un manto bianco
che sia giocondoso
perchè io sono glorioso.

Leggi le Poesie  Festa della mamma

Commenti

Potrebbero interessarti