Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -
All'avventura -


Bello alla vecchiaia con  i capelli  grigi brizzolati
per l'ultimo tratto del tempo  la salute cruda
l'anima disabilmente  avversa al genere umano, 
come il tuo  dono,  è un  sintetizzato di fregature 
della vita.
Intenso in  video è un pellicolato profittare frugando
ritagli lontani negativi di ripresa  a scatti sfredda  a tratti
di ognuno  alla lunga folgorata la  sfortuna freddata 
divaga  nel vivere con allarghi di solitudine  noia.
Senno,  che si fà? 
Ci si spara!  per non essere sperperati  sparati dalla sera
fin sù la mattina l'abitudine al male  è la via ebete lasciva
della  vita brecciata al punto di stelle  spaziato  astronauta
a camminare  sui pensieri ardenti  lancinanti   da digerire.
Dio che vita è?
Se son ricco ma povero di te mi tirano le pietre
se son prete in povertà dei frati mi tirano i miracoli
Non sempre accorto dimentico nell'uscire perdo  di testa
la  disabilità  che appesa  resta a muffire  l'immagine
per me, dov'è che sei!