Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-domenico-marras/poesia-di-domenico-marras-non-mi-son-perso-d-animo.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZG9tZW5pY28tbWFycmFzL3BvZXNpYS1kaS1kb21lbmljby1tYXJyYXMtbm9uLW1pLXNvbi1wZXJzby1kLWFuaW1vLmh0bWw=
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Domenico Marras
    Non mi son perso d'animo

    Il giorno stesso che sono nato,

    Nella angustissima catapecchia

    Che trovavasi, e trovasi ancora,

    Al numero venticinquesimo

    Della via Giuseppe Manno di Uri,

    Benché piccolino piccolino,

    Appena visti i pochi e poveri

    Mobili che vi erano per terra

    Ed altre poverissime cose

    Che vi erano appese alle pareti,

    Mi son detto: Domé, abbi coraggio,

    E abbine tanto, ma tanto tanto,

    Perché sei nato molto povero.

    Però, nascita a parte, son stato

    Molto, moltissimo fortunato,

    Perché la camicia che al momento

    Non avevo, me la son trovata

    Addosso non molto tempo dopo.

    Commenti

    Potrebbero interessarti