Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poesia di Domenico Marras
Che spavento


Benché andato a letto serenissimo
Ho, purtroppo, sognato cose brutte,
Anche se con qualche risvolto bello:
Ho sognato l'infernale Mauthausen,
Dalle cui terrificanti fornace,
Nelle quali, qualche minuto prima,
Avevo visto spintonarvi dentro
Uomini scarnificati, pelle e ossa,
Uscivano, continuamente, stormi
Di colombe candide come neve,
Che, volando in perfetta formazione,
Andavano, su verso il Paradiso.
Mentre tantissimi uomini in divisa,
Che la davanti vi stazionavano,
Moltissimi dei quali con in pugno
Un grande fucile o grossa pistola,
Sibilanti, e infuocati come saette,
Precipitavano giù nell'Inferno.
Dopo, però, non ho visto più nulla,
In quanto il loro tellurico tonfo
Mi ha scosso e svegliato di soprassalto,