Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Andreina Vecchione
Poeti Emergenti
25 settembre 1967

Finiva una torrida estate

e un dolcissimo settembre

ci accompagnava

verso l'autunno:

il chiaro azzurro del mare

si confondeva all'orizzonte

con un cielo turchino;

una medusa colorata

si cullava ancora

tra le placide onde

e una solitaria conchiglia

moriva sulla sabbia dorata.

Accompagnata

dalle campane in festa

che suonavano

il mezzogiorno,

sei nata tu,

bambola di carne,

figlia del mare e del cielo,

creata dall'amore

e dalla simbiosi

di due amanti.

Chiara ti abbiamo chiamato,

chiara come l'acqua sorgiva,

come i fiori rosei della primavera,

creatura amata,

dono di Dio.

Potrebbero interessarti