06292017Gio
Last updateGio, 29 Giu 2017 12pm

Poesie di Adriano Grande


Adriano Grande
Adriano Grande (Genova, 1º luglio 1897 – Roma, 1972) poeta italiano. Leggi le Poesie di Adriano Grande. Conosciuto anche come pittore naif, ha partecipato a varie mostre ottenendo grande successo.


Poesia di Adriano Grande - Tralci

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


Poesie di Adriano Grande
Poesia di Adriano Grande

Tralci

T'apri nella memoria
 t'apri nei sentimenti
lontano cielo di Liguria. Incongruo
 baglior di gioventù
fuori stagione, ai grappoli
delle acacie e dei glicini
in fiore nelle assorte
ville laziali rechi
stasera l'aria di laggiù, soave
in primavera: l'aria
dei freschi stordimenti
che han le storie d'amore
tra adolescenti.

In me ritrovo tralci lunghi e turgidi
di rose e rose. Nella mia Liguria
eran talmente densi
ai bordi delle strade
che vanno al mare! Da muri e spalliere,
da siepi e pergolati
calavano alle rive, alle scogliere,
sonagliere d'odore.
Sotto le foglie secche
di tanti anni sciupati, tra le nere
ombre della mia vita,
nulla di più felice,
nulla di più squillante e profumato
m'è dato ritrovare.

1957


Il paesaggio ligure coincide, in un ricordo appassionato (in me ritrovo tralci lunghi e turgidi di rose e rose) con l'età perduta dei freschi stordimenti e degli amori: tema tradizionale svolto con vivace grazia di colori e analogie suadenti di sensazioni e stati d'animo.


Da Acquivento, Sarzana, Carpena, 1962

Sezioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info