Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Da Tempi di Duilio Paiano 
Una citta' nel pallone 

Una città nel pallone. Più che mai nel pallone. Fallito anche il tentativo del gruppo Chinaglia di restituire un briciolo di speranza alle velleità di ripresa del calcio in Capitanata, non ci resta che piangere sull' ennesima delusione.
Con l' aggravante di essere costretti anche a ringraziare Sensi che ha rinunciato a vendere avendo ritenuto inaffidabili gli acquirenti...

Sarà, ma intanto l'agonia continua senza che all'orizzonte si intraveda uno straccio di medico capace di imporre la giusta terapia.
Una società allo sbando, giocatori disorientati e tentati di lasciar perdere Foggia ed il Foggia, allenatore rimasto solo a gestire una difficile situazione.
È già tanto che la domenica si riesca a scendere in campo per onorare il calendario e la gloriosa casacca. È un miracolo che si riesca a vincere qualche incontro, talvolta anche fuori casa.
Tanta dedizione, tanto senso di responsabilità meriterebbero ben altri padroni e ben altra considerazione.
E invece... Invece il catino dello Zaccheria, la domenica, somiglia sempre più al fantasma di se stesso e sa sempre più di malinconia e di smobilitazione.
E per giunta anche il profeta Zeman, protagonista di una stagione indimenticabile, si è fisicamente riavvicinato alla città quasi a rendere più stridente e struggente il ricordo di un passato glorioso e neanche tanto lontano.

E i tifosi? I tifosi tifano per chiunque, foggiano, voglia accollarsi l'onere e l'onore di guidare il calcio di casa nostra verso traguardi più in sintonia con la storia sportiva della città e della provincia. Intanto, aspettano e sperano...
Nonostante tutto, un bel po' di pallone è pur sempre rimasto in ciascuno di noi.
Ognuno di noi, nel frattempo, è andato un po' nel pallone...

Ottobre 2000