Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Biografia di Giggi Zanazzo





Biografia di Giggi Zanazzo
Luigi Zanazzo, vero nome Luigi Antonio Gioacchino Zanazzo, nacque a Roma il 1° gennaio 1860 in via dei Delfini 5, sul limite del rione Campitelli.
Il padre Carlo era venuto nella città papale fin dal 1830 da un paesino del Novarese, Lozzolo (la famiglia è oriunda del Veneto è il cognome deriva probabilmente da uno Zani mutato in Zanazzo).
Il poeta frequentò il collegio Poli dei Fratelli delle Scuole Cristiane, diplomandosi in ragioneria. Poeta e prosatore in dialetto romanesco, folclorista, commediografo, fu autore di numerosi lavori teatrali in dialetto: E' re Gobbetto (1885), Li fanatichi p'er gioco der lotto (1885), Li Maganzesi a Roma (1887), Pippetto ha fatto sega (1887), La Guida Monaci (1887), L'amore in Trastevere (1888), Evviva la migragna (1888), Me vorressivo? (1890), Accidenti a la prescia (1898), Socera (1906) ecc.

Giggi Zanazzo dette un'impronta personale a vari giornali dialettali: al «Rugantino in dialetto romanesco »; al « Rugantino de Roma in dialetto romanesco»
(9 aprile 1897 -29 luglio 1897), che diresse insieme con Adolfo Giaquinto: al «Casandrino in dialetto romanesco»
(8 agosto 1897 -14 ottobre 1897), anch'esso diretto in collaborazione col Giaquinto; al « Rugantino e Casandrino» che risultò dalla fusione dei due precedenti giornali, principiando ad uscire il 17 ottobre 1897.
Lo Zanazzo vi si firmava con vari pseudonimi: «Adorfo », « Miodine », « Mappa », ma specialmente «Abbate Luviggi ». I suoi studi di folclore sono raccolti in numerose pubblicazioni (fra le altre: Rugantino a Milano, 1884; Proverbi romaneschi, 1886; la favola Er re superbo, 1888; Regole p'er gioco de la passatella, 1889; Ninne nanne romanesche, 1889; Dieci canzoni popolari romanesche, in collaborazione con F. Sabatini, 1890; Saggio d'indovinelli, 1904). Bibliotecario al Ministero della pubblica istruzione, fu sospeso dall'ufficio in seguito alla nota epurazione della « Minerva ». Morì a Roma il 13 dicembre 1911.

Opere in verso e in prosa

Vox populi. 50 sonetti satirici con prefazione di Gellio Romano, Sinimberghi, Roma 1880; A la mi' regazza -La leva -La sera de la Befana, Stracca, Velletri 1881; Quattro: bojerie romanesche, con osservazioni linguistiche di F. Sabatini, Perino, Roma 1882; Streghe, stregoni e fattucchiere, sestine con appunti di F. Sabatini, Capaccini, Roma 1882; La Pasqua a Roma, Perino, Roma 1883; Er Natale a Roma, Perino, Roma 1884; Ah! sente ch'è dorce. Nove bojerie romanesche, Perino, Roma 1885; Proverbi romaneschi, Cerroni e Solaro, Roma, 1886; L'ammazzacani pe' Roma, Cerroni e Solaro, Roma 1886; , N'infornata ar teatro Nazionale, Perino, Roma 1886 (sesta ed.); Un mortorio a Roma, Cerroni e Solaro, Roma 1886;
Le minente ar Divin' Amore, Cerroni e SolaIo, Roma 1886; Fiori d'acanto, Perino, Roma 1886; Anticaje, petrelle e boccaje pe' li lumi, Cerroni e Solaro, Roma 1887;
Li Maganzesi a Roma, Tipografia Commerciale, Roma 1887 (operetta in tre atti, musica di G. Mascetti); Pippetto ha fatto sega, Cerroni e SolaIo, Roma 1887 (operetta in tre atti, musica di C. Pascucci); La Guida Monaci, Cerroni e Solaro, Roma 1887 (bozzetto popolare in un atto, musica di V. Romano); Aritornelli popolari romaneschi, Cerroni e Solaro, Roma 1888; Per il genetliaco di S.M. Margherita di Savoia. Poesia romanesca, Perino, Roma 1891; Poesie e prose, illustrate da Camuar, Perino, Roma 1892; Prose e poesie scelte, illustrate da Camuar, Perino, Roma 1895; Bellaggio. Sonetti romaneschi, Tipografia V. Marghera, Roma 1897;
Sensala appatentata de balie e mette in der servizio coche, serve e cammeriere, Tipografia V. Marghera, Roma 1898;
L'ospizio de li bocci, Tipografia V. Marghera, Roma 1898; Dialigo affamoso fra er cavajer Cannella e la sora Tetona la Saputa, Capaccini, Roma 1899; 'N'infornata ar teatro Nazionale -Li Galli, ossia La vennetta de Camillo, Tipografia Minerva, Roma 1899; Lucrezzia Romana -Attijo Regolo, Tipografia Minerva, Roma 1899; Da Ponte Quattro Capi. Sonetti con illustrazioni di S. Guastalla e U. Amendola, Squarci. Roma 1903; Poesie romanesche, Roux e Viarengo, Torino 1904; A mi' cognata Elena Bianchiiti-Cappelli ecc. (per la sua serata d'onore), Officina Poligrafica Italiana, Roma 1905.
L'opera poetica completa venne pubblicata dal figlio Alfredo in due volumi commentati (I -Sonetti e poesie varie, con prefazione di F. Sabatini; II -Quadri, scene e storie. Sestine, Carra, Roma 1921-1923).  Le «Tradizione popolari romane» furono riunite in quattro volumi: Novelle, favole e leggende romanesche, STEN, già Roux e Viarengo, Torino-Roma 1907; Usi, costumi e pregiudizl del popolo dl Roma, STEN, Tonno 1908;
Canti popolari romani, STEN, Torino 1910; Proverbi romaneschi, modi proverbiali e modi dire (con un quinto volume di Appendice alle « Tradizioni popolari romane », contenente aggiunte ai primi tre volumi e le note a piè di pagina degli stessi), a cura di G. Orioli, Staderini, Roma 1960 (sui Proverbi romaneschi ecc. vedansi in particolare: F. Sarazani, in «Messaggero », Roma, 14 luglio 1960; L'Ape Romana (E. Ponti), in «Paese », Roma, 18 luglio 1960; E. Amadei, in « Quotidiano », Roma, 24 luglio 1960; o. Morra, in «Studi Romani », settembre-ottobre 1960, G. Huetter, in « Castelli Romani », ottobre 1960,  Toschi, in « Nuova Antologia », novembre 1960, pp. 427-428; R. Biordi, in « Scena Illustrata », dicembre 1960; G. Tucci, in « Rivista di Etnografla », Napoli, XV, 1961).
Tra le antologie ricordiamo quella curata da M. Dell'Arco (G.Z., Poesie, Poeti di «Orazio », Roma 1951).
Componimenti poetici dello Zanazzo furono inseriti da E. Veo ne I poeti romaneschi.
Notizie -saggi -bibliografìa (A.R.E. Roma 1927, ), da M. Escobar in Prosa e poesia romanesca dalle origini a Trilussa (Cappelli, Bologna 1957, da M. Dell'Arco in Poesia romanesca (Nuova Accademia, Milano 1962, ), da F. Possenti in Cento anni di poesia romanesca (Staderini, Roma 1966.



Bibliografia essenziale di scritti intorno a Giggi Zanazzo

F. Sabatini, Costumi romani, in «Roma Antologia », 29 marzo 1885; Dottor Vespa (C. Dossi?), Zoologia letteraria, Perino, Roma 1886; F. Brunswick, in «Die schone Literatur», Berlin 1905, n. 21, e 1910, n. 2; Bollettino Bibliografìco, in «Rivista d'Italia  luglio 1907 e gennaio 1911; in «Revue critique », Paris 1908, XLII, p. 31; P. Spezi, in « Rivista storica italiana », Torino 1908; Gidier (G. De Rossi),  Un folklorista romano, ne «L'Alfiere », 16 gennaio 1911; «La Frugantina », periodico di Roma (numeri unici del 2 marzo 1911 e 14 dicembre 1913); «L'Urbe », bollettino dell'Associazione fra i Romani, aprile 1922 (numero unico dedicato a Giggi Zanazzo con articoli di A. Baccelli, G.C. Santini, O. Roux, G. Pizzirani, T. Gnoli, D. Ciampoli, N. Ilari, R. Artioli, G. Baracconi, F. Sabatini, P. Spezi, A. Giaquinto ecc.); E. Pavia, Il poeta Giggi Zanazzo, ne «Il Paese », 7 aprile 1922; « Giggi Zanazzo », periodico di Roma, Il luglio 1926 e segg.; A. Morici, Un incontro con G.Z., in Strenna dei Romanisti, Staderini, Roma 1940, S. D'Amico, Bacca della verità, Morcelliana, Brescia 1943, L. Jannattoni, Ricordo di Zanazzo, in « Fiera letteraria », 20 maggio 1951; F. Fichera, Giggi Zanazzo, in « Convivio letterario », Bergamo 1952, E. Veo.
Un calabrese illustratore di Zanazzo, in « Orazio », febbraio 1952; L. Huetter, Ritorno di Zanazzo, in «Semaforo », aprile 1952; L. Jannattoni, Poesia dialettale di Zanazzo - Un romano di mezzo secolo fa, in « Fiera letteraria », 25 maggio 1952; A. Morici, Con Zanazzo in un caffè trasteverino, in Strenna dei Romanisti, Staderini, Roma 1953,  « Orazio », maggio-Iuglio 1953, numero dedicato a Zanazzo, con una biografia scritta dal figlio Alfredo ed inediti (articoli di P. Toschi, A. Zanazzo, V. Clemente, L. Huetter, M. Lizzani, Ceccarius, G. Scognamiglio); G. Mariani, Pascarella nella letteratura romantico-veristica, Istituto di Studi Romani, Roma 1954, A. Comez, Vino poesia e vecchi merletti, in «Laniera », maggio 1954,  C. Martini, Zanazzo, in Dizionario letterario Bompiani degli autori, Bompiani, Milano 1957, III, G. Orioli, Un poeta romanesco: Giggi Zanazzo, in « Capitolium », agosto 1957; P. Toschi, 'Fabri' del folklore. Ritratti e ricordi, Signorelli, Roma 1958, V. Clemente, Zanazzo. poeta e folklorista romanesco nel centenario della sua nascita, in Strenna dei Romanisti, Staderini, Roma 1960, G. Orioli, La poesia di Giggi Zanazzo, in «Capitolium », novembre 1960; G. Orioli, G.Z. poeta di Roma. in « Atti e Memorie» dell'Accademia letteraria italiana d'Arcadia

Commenti

Potrebbero interessarti