Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Frasi, Aforismi di Alda Merini


Frasi, Aforismi, Pensieri e Citazioni
di Alda Merini


Mi piace chi sceglie con cura le parole da non dire. 
Alda merini

Mi sento un po' come il mare: abbastanza calma per intraprendere nuovi rapporti umani ma periodicamente in tempesta per allontanare tutti, per starmene da sola.
Alda Merini

Non scelgo dove mettere un'emozione, scelgo a chi donarla.
Alda Merini

E se diventi farfalla nessuno pensa più a ciò che è stato quando strisciavi per terra e non volevi le ali.
Alda Merini

La donna è un firmamento, ma se un uomo non sa leggerle dentro, vede solo la notte.
Alda Merini

Scrivo perché lo vuole il creato.
Alda Merini

Gli aforismi sono gli incantesimi della notte.
Alda Merini

La sensibilità non è donna, la sensibilità è umana. Quando la trovi in un uomo diventa poesia.
Alda Merini

Due cose portano alla follia: l'amore e la sua mancanza.
Alda Merini

È necessario che una donna lasci un segno di sé, della propria anima, ad un uomo perché a fare l'amore siamo brave tutte!
Alda Merini

La semplicità è la raffinatezza della profondità.
Alda Merini

Ogni giorno cerco il filo della ragione, ma il filo non esiste o mi ci sono ingrovigliata dentro.
Alda Merini

È un petalo la tua memoria che si adagia sul cuore e lo sconvolge.
Alda Merini

Beati coloro che si baceranno sempre al di là delle labbra, varcando il confine del piacere, per cibarsi dei sogni.
Alda Merini

Vorrei essere ricordata come la poetessa della gioia, perché io della vita mi sono fatta andare bene tutto e ho gustato anche l'inferno.
Alda Merini

Divento un pugno di sabbia nelle tue mani disattente che lasciano trasparire fiduciose la mia semente.
Non vedi che mi spargo in lacrime ai tuoi piedi e rasento la terra.
Alda Merini

La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.
Alda Merini

La sabbia viene sollevata dal vento e va altrove, così lontano che qualche volta acceca i popoli. Rimane accanto al tuo letto un sudario di qualcuno che è morto sulle tue tracce, come se tu fossi un fiume.
Alda Merini

La corda più silenziosa è quella dei versi.
Alda Merini

Quelle come me guardano avanti, anche se il cuore rimane sempre qualche passo indietro.
Alda Merini

Le persone capitano per caso nella nostra vita, ma non a caso. Spesso ci riempiono la vita di insegnamenti. A volte ci fanno volare in alto, altre ci schiantano a terra insegnandoci il dolore… donandoci tutto, portandosi via il tutto, lasciandoci niente…
Alda Merini

Per me è stato un miracolo di Dio essere uscita viva da lì. Ho visto morire tanti ragazzi. Mi ha salvata mio marito che veniva a trovarmi, perché chi non aveva nessuno scompariva all’improvviso nel nulla.
Alda Merini

Ho avuto quattro figlie. Allevate poi da altre famiglie. Non so neppure come ho trovato il tempo per farle. Si chiamano Emanuela, Barbara, Flavia e Simonetta. A loro raccomando sempre di non dire che sono figlie della poetessa Alda Merini. Quella pazza. Rispondono che io sono la loro mamma e basta, che non si vergognano di me. Mi commuovono.
Alda Merini

Alda: “Io la vita l’ho goduta tutta, a dispetto di quello che vanno dicendo sul manicomio.
Io la vita l’ho goduta perché mi piace anche l’inferno della vita e la vita è spesso un inferno…. per me la vita è stata bella perché l’ho pagata cara”.
Alda Merini

Vivono lontane da me, sono andate in affido presso famiglie lontane, solo due di loro, ma dei miei figli non voglio parlare… Mi vogliono bene, come tutti… bisogna stare molto attenti a non confondere il fanatismo con l’amore. Voglio dire che il poeta non c’è, c’è la figura umana del poeta. Io credo che sul piano umano sono stata molto più grande che sul piano della poesia. Forse plaudono in me questo.
Alda Merini

Ho la sensazione di durare troppo, di non riuscire a spegnermi: come tutti i vecchi le mie radici stentano a mollare la terra. Ma del resto dico spesso a tutti quelli, che quella croce senza giustizia che è stato il mio manicomio non ha fatto che rivelarmi la grande potenza della vita.
Alda Merini

Ero matta in mezzo ai matti. I matti erano matti nel profondo, alcuni molto intelligenti. Sono nate lì le mie più belle amicizie. I matti son simpatici, non come i dementi, che sono tutti fuori, nel mondo. I dementi li ho incontrati dopo, quando sono uscita!
Alda Merini

La pazzia mi visita almeno due volte al giorno.
Alda Merini

Mi sveglio sempre in forma e mi deformo attraverso gli altri.
Alda Merini

Illumino spesso gli altri ma io rimango sempre al buio.
Alda Merini

La superficialità mi inquieta ma il profondo mi uccide.
Alda Merini

Non cercate di prendere i poeti perché vi scapperanno tra le dita.
Alda Merini

Sono una piccola ape furibonda.
Alda Merini

Non sono una donna addomesticabile.
Alda Merini

Sei la finestra a volte verso cui indirizzo parole di notte, quando mi splende il cuore.
Alda Merini

Non mettetemi accanto a chi si lamenta senza mai alzare lo sguardo, a chi non sa dire grazie, a chi non sa accorgersi più di un tramonto. 
Alda Merini

Chiudo gli occhi, mi scosto di un passo. Sono altro. Sono altrove.
Alda Merini

Io trovo i miei versi intingendo il calamaio nel cielo.
Alda Merini

Non ho più notizie di me da tanto tempo.
Alda Merini

Se le donne sono frivole è perché sono intelligenti a oltranza.
Alda Merini

Nessuno mi pettina bene come il vento.
Alda Merini

Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.
Alda Merini

Chi si nasconde nella tenerezza non conosce il fuoco della passione.
Alda Merini

La semplicità a volte è il sintomo di una interna avarizia.
Alda Merini

La depressione è un discorso puro sulla creatività.
Alda Merini

La casa della poesia non avrà mai porte.
Alda Merini

Credo che contro la pazzia niente e nulla possano valere.
Alda Merini

Io amo perché il mio corpo è sempre in evoluzione.
Alda Merini

Si uccide per sete di denaro, o per senso di colpa, comunque si uccide sempre. Si uccide anche con le carezze.
Alda Merini

Il paradiso non mi piace perché verosimilmente non ha ossessioni.
Alda Merini

Il peccato non si rifiuta mai.
Alda Merini

La pistola che ho puntato alla tempia si chiama Poesia.
Alda Merini

Forse il manicomio esiste per questo. Perchè il vero peccato mortale per gli uomini è la libertà.
Alda Merini

La lobotomia è il tocco finale di un grande parrucchiere.
Alda Merini

Nessun uomo può dire di non essere stato crocifisso almeno una volta a quel ramo di ulivo che è la donna.
Alda Merini

Il sogno canta su una corda sola.
Alda Merini

Amare un giovane è come sfidare Dio.
Alda Merini

Anche la follia merita i suoi applausi.
Alda Merini

Quelle come me sono quelle che, nell’autunno della tua vita, rimpiangerai per tutto ciò che avrebbero potuto darti e che tu non hai voluto.
Alda Merini

Il poeta non dorme mai ma in compenso muore spesso.
Alda Merini

Amarti è stato come conficcare una stella nel vetro di una finestra.
Alda Merini

Nessuno rinuncia al proprio destino anche se è fatto di sole pietre.
Alda Merini

Quando la bugia sembra vera nasce la calunnia.
Alda Merini

Se Dio mi assolve, lo fa sempre per insufficienza di prove.
Alda Merini

I miei amori sono di tipo randagio.
Alda Merini

Il dolore non è altro che la sorpresa di non conoscerci.
Alda Merini

Ci si abbraccia per ritrovarsi interi.
Alda Merini

Io vorrei essere aiutata ma non a capire. Perché ho capito fin troppo.
Alda Merini

Rifiuterò sempre il Nobel perché in Svezia fa freddo.
Alda Merini

È necessario che una donna lasci un segno di sé, della propria anima, ad un uomo perché, a fare l’amore siamo brave tutte!
Alda Merini

Io la vita l’ho goduta perché mi piace anche l’inferno della vita e la vita è spesso un inferno. Per me la vita è stata bella perché l’ho pagata cara.
Alda Merini

Gli aforismi sono gli incantesimi della notte. 
Alda Merini

La gente quando non capisce inventa e questo è molto pericoloso.
Alda Merini

« Ho la sensazione di durare troppo, di non riuscire a spegnermi: come tutti i vecchi le mie radici stentano a mollare la terra. Ma del resto dico spesso a tutti che quella croce senza giustizia che è stato il mio manicomio non ha fatto che rivelarmi la grande potenza della vita. »
Alda Merini
Da La pazza della porta accanto

Poesia di Emanuela Carniti (figlia di Alda Merini)
Poetessa madre mia

Ti ho inventata madre,
quando ho cominciato non so...
forse nel momento in cui il tuo viso
tradiva la noia o la fatica
e i quesiti lamentavano risposte.
Il timore con te ha preso celere la strada
del nero della notte e nel silenzio
quando decifrare
diventa inesplicato errore
e la tua ombra
ghermiva le mie mani.
Ti ho inventata madre
come luna senza fasi
piatta, immobile e lontana
come sole di infuocate parole
come fulmine accecante di tempesta.
Ti ho desiderata a lungo madre
come si brama il fiato per campare
come uno storpio anela ogni suo passo.
A lungo avrei voluto lambire il tuo sorriso
lasciare le mie impronte sul tuo cuore
addormentarmi dentro il tuo pensare.
Ma ti ho inventata madre
come fa un pazzo creatore
tagliando in pezzi il nome
sperando l' ovvietà di un risoluto rebus
perché la donna che era in te
io mai conobbi tutta intera.
E se la morte un dono ha fatto
è stato quello di ridarti dimensione
bandendo saldi sogni
fervide emozioni.
Allora
Non ti posso più inventare madre
sei a fondo nel mio mare
sei roccia sulle cime
sei astro che rischiara
sei verbo sul mio viso.
Non ti posso più inventare madre...
Ma le mani ancora tese
tramano un ordito mai immemore di te!!!!

Ti possono interessare le Poesie di Alda Merini

Clicca qui per tornare all'indice degli aforismi per AUTORE
Clicca qui per tornare all'indice degli aforismi per ARGOMENTO

Potrebbero interessarti