Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Frasi 25 aprile liberazione
25 Aprile
Anniversario della Liberazione

Il 25 aprile si commemora l'anniversario della Liberazione e le glorie e le tragedie di quella che si chiamò Resistenza. Fu questo della resistenza il periodo più tragico e più glorioso della guerra ultima, la tragedia più grave che il nostro popolo abbia dovuto affrontare, ma che permise agli italiani di riconquistare la libertà politica. Durante questo periodo migliaia e migliaia di uomini, donne, vecchi e ragazzi, perdettero la vita, uccisi, torturati, mitragliati dai nemici che volevano soffocare questo anelito di ribellionee questa aspirazione alla libertà. Noi vogliamo ricordare questo periodo non con odio, ma con fierezza, con orgoglio, dimenticando i soprusi, ricordando soltanto gli atti di coraggio e di valore, con alcune frasi o brevi poesie riguardanti il 25 aprile, la Liberazione, i Partigiani, la Resistenza, nata sotto la spinta di una gioventù che non aveva potuto conoscere, sotto il fascismo, né la libertà, né la democrazia.
Frasi 25 aprile liberazione, citazioni 25 aprile festa della liberazione, 25 aprile 1943 liberazione, 25 aprile liberazione d'italia, 25 aprile festa liberazione

Ti possono interessare le Poesie 25 Aprile

25 aprile. Una data che è parte essenziale della nostra storia: è anche per questo che oggi possiamo sentirci liberi. Una certa Resistenza non è mai finita 
Enzo Biagi

Avevo un paesaggio. Ma per poterlo rappresentare occorreva che esso diventasse secondario rispetto a qualcos'altro: a delle persone, a delle storie. 
La Resistenza rappresentò la fusione tra paesaggio e persone. 
Italo Calvino

Ma lei, avendo la possibilità di fare qualcosa, cosa avrebbe fatto vedendo uomini, donne e bambini massacrati senza un motivo se non l’odio e la violenza?
Vorrei che i giovani si interessassero a questa mia storia unicamente per pensare, oltre a quello che è successo, a quello che potrebbe succedere e sapere opporsi, eventualmente, a violenze del genere.
Giorgio Perlasca (funzionario, filantropo e commerciante italiano)

«Arrendersi o perire!» fu la parola d’ordine intimata dai partigiani quel giorno e in quelli immediatamente successivi.

Ehi tu partigiano!... | pezzente, pidocchioso, lurido | partigiano!... Iena famelica che aggredisci alle spalle e crepi sulla forca. Zingaro | servo di ogni sacrificio. | Ladro di gloria! | Straccione che baratti la madre per un palmo di terra. | Fondatore di immagini notturne. Errabondo amante della notte e della morte. Avventuriero negato alla fede. | Boia! | Bandito! | Comunista!
Fuori, nei pascoli montani, fra rupi e bucaneve, veglia paterna l'indomita famiglia partigiana. (
Carlo Perasso (scrittore e partigiano italiano)

Nel nome di questa Patria, oggi libera e rinnovata, facciamo tacere l'odio, tendiamoci la mano, perdoniamoci a vicenda i nostri errori.
Anonimo

Un popolo rimane libero anche se lo mettono in catene, se lo spogliano di tutto, se gli chiudono la bocca; un popolo rimane ricco anche se gli tolgono il lavoro, il passaporto, la tavola su cui mangia, il letto in cui dorme. Un popolo diventa povero e servo quando gli rubano la lingua ereditata dai padri: allora sì, è perso per sempre!
Ignazio Buttitta ( poeta siciliano)

La chiusa angoscia delle notti, il pianto
delle mamme annerite sulla neve
accanto ai figli uccisi, l’ululato
nel vento, nelle tenebre, dei lupi
25 aprile di Alfonso Gatto


« A celebrazione della totale liberazione del territorio italiano, il 25 aprile 1946 è dichiarato festa nazionale. »

Sulla neve bianca bianca
c'è una macchia color vermiglio;
è il sangue, il sangue di mio figlio,
morto per la libertà.
La madre del Partigiano di Gianni Rodari

il monumento che pretendi da noi itali
ani
ma con che pietra si costruirà

a deciderlo tocca a noi.
Non coi sassi affumicati
Piero Calamandrei

La libertà è come l'aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare
Piero Calamandrei

Resistenza è la gente che si dà la mano e muore e vuole salvare le fabbriche per il  lavoro, vuole la terra per il contadino, campi puliti dalle mine
Renzo Nanni ( poeta e scrittore italiano)

Per me la libertà non può andare disgiunta dalla giustizia sociale, come la giustizia sociale non può andare disgiunta dalla libertà.
Sandro Pertini

La libertà è un bene prezioso che bisogna difendere giorno per giorno.
Sandro Pertini (politico italiano, 7° Presidente della Repubblica Italiana)

« Cittadini, lavoratori! Sciopero generale contro l'occupazione tedesca, contro la guerra fascista, per la salvezza delle nostre terre, delle nostre case, delle nostre officine. Come a Genova e a Torino, ponete i tedeschi di fronte al dilemma: arrendersi o perire. »
(Pertini proclama lo sciopero generale, Milano, 25 aprile 1945

Era giunta l'ora di resistere; era giunta l'ora di essere uomini: di morire da uomini per vivere da uomini. (dal discorso tenuto al Teatro Lirico di Milano, 28 febbraio 1954, in Uomini e città della Resistenza.
Piero Calamandrei (giurista, politico e scrittore italiano)

La libertà è come l'aria: ci si accorge di quanto vale quando comincia a mancare.
Piero Calamandrei 

La libertà è condizione ineliminabile della legalità; dove non vi è libertà non può esservi legalità.
Piero Calamandrei 

Un partigiano alla madre prima di morire
Maggiore sarà la reazione al vostro dolore se penserete che vostro figlio è morto come i Fratelli Bandiera, Ciro Menotti, Oberdan, Battisti; è morto per la patria alla quale ha dedicato tutta la sua vita; è morto per l'onore perché non ha mai tradito il suo giuramento, è morto per la libertà e la giustizia che trionferanno pure, un gorno quando sarà passata questa bufera.
Pedro Ferreira alla madre dal carcere di Torino, poco prima di essere giustiziato

Fischia il vento urla la bufera,
scarpe rotte e pur bisogna andar
a conquistare la rossa primavera
dove sorge il sol dell'avvenir.
a conquistare la rossa primavera
ove sorge il sol dell'avvenir.
Fischia il vento: Canto della Liberazione

Qui vivono per sempre
gli occhi che furono chiusi alla luce
perché tutti li avessero aperti
per sempre alla luce
Per i morti della resistenza Giuseppe Ungaretti

È indubbio che senza il PCI non ci sarebbe stata nessuna guerra partigiana. E la Resistenza si sarebbe rivelata un'impresa modesta. Ma con il PCI la guerra di liberazione è diventata anche una guerra rivoluzionaria, per la conquista del potere in Italia.
Giampaolo Pansa (giornalista e scrittore italiano)

Tu non sai le colline
dove si è sparso il sangue
Tutti quanti fuggimmo
tutti quanti gettammo
l'arma e il nome. Una donna
ci guardava fuggire.
Uno solo di noi
si fermò a pugno chiuso,
vide il cielo vuoto,
chinò il capo e morì
sotto il muro, tacendo.
Ora è un cencio di sangue
e il suo nome. Una donna
ci aspetta alle colline.
Cesare Pavese


Viva l'Italia, l'Italia liberata,
l'Italia del valzer, l'Italia del caffè.
L'Italia derubata e colpita al cuore,
viva l'Italia, l'Italia che non muore.
Viva l'Italia, presa a tradimento,
l'Italia assassinata dai giornali e dal cemento,
l'Italia con gli occhi asciutti nella notte scura,
viva l'Italia, l'Italia che non ha paura.
Viva l'Italia, l'Italia che è in mezzo al mare,
l'Italia dimenticata e l'Italia da dimenticare,
l'Italia metà giardino e metà galera,
viva l'Italia, l'Italia tutta intera
Francesco De Gregori

La memoria della Resistenza era egemonizzata dal Pci: la Resistenza come rivoluzione tradita, la cancellazione delle altre componenti, la rimozione dei crimini dei partigiani e via discorrendo.
Alessandro Mazzerelli (politico e scrittore italiano)

lo del male non ne ho fatto a nessuno; se qualcuno crede che io gliene abbia fatto, mi  perdoni. lo ho sempre sperato e pregato il Signore.
Gesuino Manca

La Resistenza e il Movimento Studentesco sono le due uniche esperienze democratico-rivoluzionarie del popolo italiano.

lo muoio giovane, ma nella serenità del Signore, rassegnato, contento e sereno.
Gesuino Manca

Intorno c'è silenzio e deserto: il qualunquismo, la degenerazione statalistica, le orrende tradizioni sabaude, borboniche, papaline.
Pier Paolo Pasolini

Gli anni e i decenni passeranno: i giorni duri e sublimi che noi viviamo oggi appariranno lontani, ma generazioni intere si educheranno all'amore per il loro paese, all'amore per la libertà, allo spirito di devozione illimitata per la causa della redenzione umana sull'esempio dei mirabili garibaldini che scrivono oggi, col loro sangue rosso, le più belle pagine della storia italiana.
Giovanni Pesce (comandante partigiano, scrittore e politico italiano)

Tieni conto di questa mia lettera fino all'ultimo respiro della tua vita, quando ti sarà possibile, portami un mazzo di fiori ed io ti sarò presente e risentirò la 
tua cara voce.
Gesuino Manca

La Resistenza non è soltanto un episodio militare della storia recente d'Italia, anche se ormai questa interpretazione restrittiva farebbe comodo a molti.
La Resistenza non è soltanto un episodio politico, un momento di transizione tra la caduta della monarchia e del fascismo e l'avvento di uno Stato democratico e repubblicano. E neppure la si può considerare alla stregua di un «bel gesto», di un fatto di redenzione culturale e civile necessario per far uscire l'Italia dalla barbarie e rimetterla in linea con i paesi progrediti. La Resistenza fu tutte queste cose e altre ancora. Ma fu anzitutto, come già s'è detto, guerra di popolo. Sebastiano Vassalli (Scrittore italiano)

C'è una campagna di denigrazione della Resistenza: diretta dall'alto, coltivata dal cortigiano. Il loro gioco preferito è quello dei morti,
l'uso dei morti: abolire la festa del 25 aprile e sostituirla con una che metta sullo stesso piano partigiani e combattenti di Salò.
Giorgio Bocca (Giornalista e scrittore italiano)

Ogni vera libertà personale non può esprimersi altrimenti che nel poter scegliere il modo di rinunciarvi
Vittorio Foa (politico italiano)

Come aveva intuito Vittorio Foa (politico italiano), la politica partigiana era la politica delle larghe alleanze democratiche già sperimentata nella guerra di Spagna. In sostanza un riformismo socialdemocratico che per la prima volta annullava le millenarie divisioni di classe facendo rientrare tra i cittadini di pieno diritto gli operai e i contadini.
Giorgio Bocca

Clicca qui per tornare all'indice degli aforismi per AUTORE
Clicca qui per tornare all'indice degli aforismi per ARGOMENTO

Potrebbero interessarti anche Poesie 25 Aprile

Commenti

Potrebbero interessarti