Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Breve racconto di P. Bianchi
Sera di neve

Una nebbia fitta fitta da tagliare col coltello.
Le grandi lampade elettriche paiono lumini a olio; le persone a tre metri di distanza sembrano fantasmi vagolanti; i veicoli procedono lenti tra uno scampanio, uno strombettamento, un gridio che la nebbia affievolisce. 
I passanti camminano a tratti lesti quando credono di vederci, lenti quanto temono
di inciampare: riuniscono in gruppi se devono passare dall'altra parte della via. Attraversare una piazza è un'impresa: non mancano quelli che temono di sbagliare strada. Ognuno col bavero rialzato, con le mani affondate nelle tasche o nel manicotto, pensa alla sua casetta tepida e illuminata.

Commenti

Potrebbero interessarti