Login

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di SIlvio Squillante -

4 frammenti per un amico


Tra lenzuola bianche d'ospedale
t'ho visto esitar prima di volar via,
pallida la bocca
in uno stanco sorriso.

Un Dio troppo viziato è abituato
a circondarsi degli angeli più belli
li strappa in questo prato verde
e li sistema con cura in quello azzurro.

Pioverà dolore dai mie occhi
pensando a tutti i "ma si!"
che mi son regalato,
morderò a sangue le labbra
pronunciando "stupire":
il verbo che più di tutti amavi,
sentirò forte il rimorso per non
averti detto che sull'amore ti sbagliavi.

Per me sarai sempre l'amico partito
troppo presto.
Tu eri un po’ come il buio,
appena viene sera,
ma non te l’ho detto mai.
Non meravigliarti, quindi,
se guardandolo mi sento felice
è sicuramente colpa tua.

Commenti

Potrebbero interessarti