Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Paolo Alfonso Carli
Umore



Zaffiro è il mare
e lucente adduce
profumi e calore:
nella brezza li cuce.

Vedi come la luce ,
superando le fronde,
un sorriso conduce
e posa sulle onde?

Nel cielo un destriero
venuto da lontano:
animale altero,

la briglia alla mano,
ha il mantello nero,
il tuono per sovrano.

La nuvolaglia scura
quasi spegne il sole,
rincalza la calura
che tregua dar non vuole.

Vedi come le pioggia
superando le fronde,
reca del cielo l'uggia
che lascia sulle onde?

Par umano umore:
dal riso va nel pianto,
e lo fa con fragore,

quando d'amor il manto
è scosso dal dolore,
che soffia come vento.