Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Fiori albero
Poesia di Nicola Moscardelli

Rinascita

All'improvviso, un giorno, mentre val
e quasi ti addolori del passato
e temi anche il futuro,
ecco senti due braccia
leggère che ti cingono la fronte
e parole e sorrisi odi improvvisi
che non udisti mai cosi soavi.
Sbigottito ti volgi: luce ed aria
null'altro ti circonda, solo sei:
ma da un albero cade lieve un fiore,
il primo fiore della primavera,
che di nascosto il vento
gitta ai tuoi piedi, muto ambasciatore
della nuova stagione.
A quella vista senti 
che l'erba nasce e la neve si scioglie, 
da ogni cicatrice spunta un' ala, 
col fremito d'un fiore sullo stelo. 
Scompare ogni tua doglia, 
anche il tuo cuor si spetra 
e nel futuro hai fede e nel passato.

Da Canto della vita

Una fonte inesauribile di difetti e di svaghi ci viene offerta dalla contemplazione delle bellezze di natura nel volgere delle stagioni. Quale più fresco senso di rinascita del sentirti un giorno sorpreso dall'improvviso aprirsi della primavera? Fino al giorno prima non te n'eri accorto: ed ecco l'insospettato agitarsi di una corolla spinta dal vento ai tuoi piedi ti dice che la neve si è sciolta e che da ogni crepa dell'albero è spuntata una gemma e fiorisce. Hai l'impressione di sentirti più leggero, più ilare; e riprendi fiducia nella vita.

Commenti

Potrebbero interessarti