Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Poeti Emergenti -
Poesia di Gabriele -
Stella alpina-


Una volta in cielo ero  Angelo con le ali
non sò perchè in terra l'anima mia trema,  
gravida decade  e nasce una  stella alpina
sul cuore del monte maledetto monta la paura
che s'infila sottopelle. Ma,  i patti  non erano chiari?
Signore anche perchè con la fede di credere in te
non occorrono leggi scritte  per regolare i rapporti umani,
visto che tu sei l'immenso. 
Nell'amarti  a modo mio,
tu mi concepisci una nascita nera  per caso difficile
da raccontare  privo di storia  inanimato di logica
senza pergamena  ne inchiostro per fermare un ricordo.
Ho visto di altri come me  attori protagonisti di lungometraggi
destini con sfondi  brillanti di vita concepibile  dai
con sentimenti belli anche di divine commedie.
Un cortometraggio... a  me!   con un mezzo inutile corpo
con un passeggero pessimo mi volevi compreso in un paesaggio
senza il sole per  una vita triste che poco giostra  al suono  sonoro del carillon.
Per l'anima mia cerco per dono Signore da te  un regalo che non sia disabile
poi  anche,  se bella  per fare poesia,  non voglio morire con l'onta senza destino.
Io vado sulla terra  per fare esperienza per te  compiaciuta , preferita da me
vissuta  vegetale  bellissimo fiore  che antico vive in solitudine
sul monte che scruta il mondo nel suo paesaggio che il tempo trascorre...
com'è la  stella alpina per raccontare.