Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-francesco-paolo-catanzaro/poesia-di-francesco-paolo-catanzaro-fra-la-neve.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktZnJhbmNlc2NvLXBhb2xvLWNhdGFuemFyby9wb2VzaWEtZGktZnJhbmNlc2NvLXBhb2xvLWNhdGFuemFyby1mcmEtbGEtbmV2ZS5odG1s
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Francesco Paolo Catanzaro
    Fra la neve

    Nel freddo mattino imperlato di aria frizzante
    il palcoscenico si apre alla luce,
    riceve colore dal sistema che agita dentro
    e nulla, nulla mai potrà scalfirne il desiderio
    nessun dramma o evento inaspettato
    colpo di scena vitale
    fra rocce e scaglie di neve.

    Il fiore esce prorompente,
    mostra la sua delicata bellezza
    ed il soffio che consuma
    si adagia come brina che congela.

    Aspetta, aspetta il contadino
    il sole recluso dietro le nubi
    e beve quell'acqua congelata
    sperando che il seme riposi
    nell'attesa della venuta.

    Arriverà, arriverà ne è sicuro
    il caldo tepore del vento
    la luna gravida di stelle
    il cielo aperto all'infinito.

    Commenti

    Potrebbero interessarti