Preghiera alla poesia di Antonia Pozzi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Preghiera alla poesia
di Antonia Pozzi

Oh, tu bene mi pesi
l’anima, poesia:
tu sai se io manco e mi perdo,
tu che allora ti neghi
e taci
Poesia, mi confesso con te
che sei la mia voce profonda:
tu lo sai, tu lo sai
che ho tradito,
ho camminato sul prato d’oro
che fu mio cuore,
ho rotto l’erba,
rovinata la terra –
poesia – quella terra
dove tu mi dicesti il più dolce
di tutti i tuoi canti,
dove un mattino per la prima volta
vidi volar nel sereno l’allodola
e con gli occhi cercai di salire 
Poesia, poesia che rimanii
l mio profondo rimorso,
oh aiutami tu a ritrovare
il mio alto paese abbandonato 
Poesia che ti doni soltanto
a chi con occhi di pianto
si cerca 
oh rifammi tu degna di te,
poesia che mi guardi.


Pasturo, 23 agosto 1934