Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Poesia di Alberto Nicola Giulini

Arte impalpabile

come antico ricordo 

che racchiude in sé

un plasma primigenio:

trasformazione congenita

di quintessenze. Arte che non

verrà mai distrutta

né dalle armi micidiali

dei politicanti corrotti

né dall'indifferenza di

genti acerebre. Arte come

masserizie degli antichi carri

di popoli in movimento,

bivacco di luce

nella foresta dei tuoi avi.

Come per dire amore ad arte:

anche una squillo per

l'ispettore Klute?

Arte giudizio finale

quando squilleranno le trombe

noi 'suoneremo le nostre

campane'... Altrimenti   chi

si salverà dallo scempio attuale,

dal macello imminente?