Login

https://www.poesie.reportonline.it/poesie-di-alberto-nicola-giulini/poesia-di-alberto-nicola-giulini-inedito-scie-chimiche.html
Accedi
  • Registrati
  • /lost-user-name.htmlNome utente dimenticato?/password-dimenticata.htmlPassword dimenticata?aHR0cHM6Ly93d3cucG9lc2llLnJlcG9ydG9ubGluZS5pdC9wb2VzaWUtZGktYWxiZXJ0by1uaWNvbGEtZ2l1bGluaS9wb2VzaWEtZGktYWxiZXJ0by1uaWNvbGEtZ2l1bGluaS1pbmVkaXRvLXNjaWUtY2hpbWljaGUuaHRtbA==
    it-IT
    Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
     

    Poesia di Alberto Nicola Giulini
    Scìe chimiche

                                                            

    le nuvole che viaggiano
    in un cielo insolito - così spesso rigato in ogni direzione 
    pare siano formate
    dalle stesse sostanze delle nuvole - forse perché
    in apparenza hanno quasi il medesimo colore -

     ma vengono formate
    da iniqui metalli pesanti - ci iniettano gravi droghe
    ne va della salute neuro-biologica. Ci entrano
    dentro il naso e la bocca mentre respiriamo cadaveri di nulla,
    ci seppelliscono come fantasmi negativi - insinuandosi sotto i capelli
    (se ne abbiamo ancora)

    Così avviene per il totem e le piovre cerebro-spinali

    si insidiano dovunque nell'ammorbato pianeta.






























































































































































































































































































































































































































































































































































































     insidiano dovunque
    l'agonizzante pianeta: ci piove insomma tutto addosso 
    e dentro - dappertutto - dallo stesso cielo
    insolitamente tetro, violento e ultravioletto.
    Ma se non diventiamo  consapevoli come esseri spirituali,
    moriremo tutti e non potremo ritornare quaggiù
    con le spontanee qualità dei bambini.

    Commenti

    Potrebbero interessarti