Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2 Giugno Festa della Repubblica
L'Italia diviene una repubblica

Nel giugno del 1945 si formò il primo "governo della pace" in cui erano rappresentati tutti i partiti antifascisti. Lo guidava un ex comandante partigiano,  Ferruccio Parri, esponente del Partito d'Azione. Parri voleva allontanare dalle cariche pubbliche tutti coloro che si erano compromessi con il fascismo, e a questo scopo, s i valse di un Alto commissariato per l'epurazione.
Di fronte a questa linea di condotta, che avrebbe forse favorito le sinistre, la Democrazia Cristiana e il Partito liberale appoggiarono una linea più moderata. A causa di questi contrasti, la coalizione governativa  finì per scioglielsi e in dicembre Parri fu sostituito da Alcide De Gasperi, segretario della Democrazia Cristiana, che mantenne la guida del governo fino al 1953 e legò il proprio nome alla; ricostruzione del paese.
Uno del pruni attI del suo governo fu la preparazIone del referendum per consultare il popolo se si dovesse mantenere alla guida dello stato la monarchia o dar vita a una repubblica come chiedevano coloro che imputavano alla monarchia la relonsabilità dell'avvento al volere del fascismo
e le sciagure  della guerra. Vittorio Emanuele III cercò allora salvare la corona abdicando in favore del figlio Umberto Il (9 maggio 194'6)
Egli sperava che con la sua uscita dalla scena cadessero anche le accuse rivolte alla monarchia, ma il suo gesto si rivelò inutile.
Infatti il referendum, che si tenne a suffragio (per la prima volta, in Italia, con la partecipazione delle donne ) il 2 giugno 1946 vide la repubblica prevalere con 12 717 923 voti contro 10719284 voti monarchici.

Dopo un breve tentativo di contestare la validità dei risultati, Umberto Il si recò in esilio in Portogallo' l'Italia era una repubblica
Contemporaneamente al referendum, si svolse la consultazione a suffragio universale per l'elezione dei membri dell' Assemblea Costituente, in cui fu affidato il compito di redigere la nuova Costituzione e di eleggere il capo provvisorio dello Stato: il parlamentare e giurista Enrico De Nicola di idee monarchiche

La Costitt'izione della Repubblica entrò in vigore il 1° gennaio 1948 e l'Assemblea Costituente nominò primo presidente della Repubblica il liberale Luigi Einaudi, docente universitario, anch'egli monarchico. 

Leggi le poesie 2 giugno

Commenti

Potrebbero interessarti