Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Frasi libri, Frasi dei libri, frasi celebri libri, frasi di libri,
Frasi libri famosi, frasi dai libri, citazioni libri, citazioni famose dei libri
frasi del libro 1984 di george orwell
FRASI LIBRI
1984
Frasi e citazioni del Libro 1984
di George Orwell

Genere: Romanzo
Sottogenere: Fantapolitica
Prima edizione: 1949
Protagonisti: Winston Smith

frasi di george orwell

dal libro 1984 di George Orwell
Big Brother is watching you.
Il Grande Fratello vi guarda.

dal libro 1984 di George Orwell
Incipit

It was a bright cold day in April, and the clocks were striking thirteen. Winston Smith, his chin nuzzled into his breast in an effort to escape the vile wind, slipped quickly through the glass doors of Victory Mansions, though not quickly enough to prevent a swirl of gritty dust from entering along with him.
The hallway smelt of boiled cabbage and old rag mats. At one end of it a coloured poster, too large for indoor display, had been tacked to the wall. It depicted simply an enormous face, more than a metre wide: the face of a man of about forty-five, with a heavy black moustache and ruggedly handsome features.

Era una luminosa e fredda giornata d'aprile, e gli orologi battevano tredici colpi. Winston Smith, tentando di evitare le terribili raffiche di vento col mento affondato nel petto, scivolò in fretta dietro le porte di vetro degli Appartamenti Vittoria: non così in fretta tuttavia, da impedire che una folata di polvere sabbiosa entrasse con lui.

dal libro 1984 di George Orwell
L'ingresso emanava un lezzo di cavolo bollito e di vecchi e logori stoini. A una delle estremità era attaccato un manifesto a colori, troppo grande per poter essere messo all'interno. Vi era raffigurato solo un volto enorme, grande più di un metro, il volto di un uomo di circa quarantacinque anni, con folti baffi neri e lineamenti severi ma belli.

«È bella» mormorò Winston.
«Ha i fianchi larghi almeno un metro» disse Julia.
«È il suo modo di essere bella».

dal libro 1984 di George Orwell
Forse non si desiderava tanto essere amati quanto essere capiti.

dal libro 1984 di George Orwell
Il peggior nemico, rifletté, è il proprio sistema nervoso.

dal libro 1984 di George Orwell
Al futuro o al passato, a un tempo in cui il pensiero è libero, quando gli uomini sono differenti l'uno dall'altro e non vivono soli...

a un tempo in cui esiste la verità e quel che è fatto non può essere disfatto.
Dall'età del livellamento, dall'età della solitudine, dall'età del Grande Fratello, dall'età del Bispensiero... tanti saluti! (Winston Smith)

dal libro 1984 di George Orwell
Avrebbero potuto analizzare e mettere su carta, nei minimi particolari, tutto quello che s'era fatto, s'era detto e s'era pensato; ma l'intimità del cuore, il cui lavorio è in gran parte un mistero anche per chi lo possiede, restava imprendibile. (Winston parlando del partito)

dal libro 1984 di George Orwell
Who controls the past controls the future. Who controls the present controls the past.

Chi controlla il passato controlla il futuro. Chi controlla il presente controlla il passato.

dal libro 1984 di George Orwell
Ci incontreremo là, dove non c'è tenebra. (O' Brien in sogno a Winston Smith)

dal libro 1984 di George Orwell
D'altra parte, non nutrivano per gli eventi pubblici neanche quell'interesse minimo per capire che cosa stava succedendo. L'incapacità di comprendere salvaguardava la loro integrità mentale. Ingoiavano tutto, senza batter ciglio, e ciò che ingoiavano non le faceva soffrire perché non lasciava traccia alcuna, allo stesso modo in cui un chicco di grano passa indigerito attraverso il corpo di un uccello.

dal libro 1984 di George Orwell
E tu, adesso che mi hai visto come sono veramente, riesci ancora a guardarmi?

Commenti

Potrebbero interessarti