Login

Pin It

Favola di Esopo
Il leone e il topo riconoscente

Un topolino correva sul corpo di un leone addormentato, il quale si svegliò e, acchiappatolo, fece per ingoiarlo.
La bestiola cominciò a supplicare di risparmiarlo e a dire che, se ne usciva salvo, gli avrebbe dimostrata la sua riconoscenza.
Il leone scoppiò a ridere e lo lasciò andare.
Ma dopo non molto gli capitò un caso in cui dovette davvero la sua salvezza alla riconoscenza del topolino.
Alcuni cacciatori riuscirono a catturarlo e lo legarono con una corda a un albero.
Il topo allora udì i suoi lamenti, accorse, rosicchiò la corda e lo liberò, soggiungendo:
Tu, quella volta, t’eri fatto beffe di me, perché non immaginavi mai di poter avere una ricompensa da parte mia.
Sappi ora che anche i topi sono capaci di gratitudine.

La favola mostra come, col mutar delle circostanze, anche i potenti possono aver bisogno dei deboli.

Favola sui potenti

Leggi le Favole di Esopo

Pin It

Commenti