Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Vita di Ludovico Ariosto 

Nacque l'8 settembre 1474 a Reggio Emilia da Niccolò Ariosto, capitano della cittadella, e da Daria Malaguzzi. A tredici anni si stabilì con lafamiglia a Ferrara dove intraprese gli studi di legge; ma più tardi, vista la scarsa disposizione per essi, venne affidato al dotto umanista Gregorio da Spoleto, e si dedicò alla letteratura, frequentando gli umanisti della Corte estense.
Nel 1500, morto il padre, rimase al giovane Ludovico, primogenito di dieci figli, la cura dell'intera famiglia.
Così dovette procurarsi un impiego. Per un anno fu capitano della rocca di Canossa; nell'ottobre del 1503 entrò al servizio del cardinale Ippolito d'Este, fratello del
duca di Ferrara Alfonso I; il quale si valse dell'ingegno dell' Ariosto inviandolo in ambasciate in Toscana, in Lombardia, e a Roma presso i pontefici Giulio 'Il e Leone x.
Nonostante queste mansioni, ed altre assai più gravose, l'Ariosto non smise di pensare al suo poema, l'Orlando furioso, iniziato nel 1504, e lentamente ne proseguì la composizione che, si può dire, durò tutta la vita.
Una prima edizione di quaranta canti uscì, a spese del cardinale a cui era dedicato, nel 1516. Ma di essa l'autore si ritenne insoddisfatto.
L'anno dopo, il cardinale Ippolito, non avendolo l'Ariosto voluto seguire a Budapest, dove egli era stato nominato arcivescovo, lo licenziò.
Gli venne in aiuto in questa dura circostanza il duca Alfonso, accogliendolo tra i suoi familiari, e nominandolo qualche anno dopo Governatore della Garfagnana, selvaggia regione appenninica infestata dai briganti.
Conclusa questa missione, durata tre anni, e descritta in famose Lettere ufficiali, il poeta tornò a Ferrara, comprò una piccola casa e vi passò il resto dei suoi giorni con la sua compagna, Alessandra Benucci, e il figlio Virginio.
Il poema fu infine pubblicato in edizione definitiva nel 1532, con l'aggiunta di nuovi episodi e di sei canti.
Morì il 6 luglio 1533.
Ricordiamo altre opere dell' Ariosto: sette Satire in terzine, una prosa,
l'Erbolato, le Lettere e scritti latini, e cinque commedie: La Cassaria, I Suppositi, La Lena, Il Negromante e Gli Studenti (quest'ultima condotta a termine dal fratello Gabriele e dal figlio Virginio sotto il titolo di Scolastica).
Niente tuttavia rivela il carattere e le aspirazioni dell' Ariosto meglio del suo capolavoro. Tre sono le azioni dell'Orlando furioso, a cui si riannodano moltissimi episodi e personaggi secondari: 1. la guerra tra i cristiani e i saraceni che avevano invaso la Francia; 2. la pazzia di Orlando, paladino di Carlo Magno, per amore di Angelica;
3. gli amori e le nozze di Ruggiero e Bradamante da cui avrà origine la stirpe degli Estensi, omaggio del poeta ai signori che lo ospitarono e lo protessero.
Il poema inizia dal momento in cui si interrompe l'azione dell'Orlando innamorato del Boiardo.

Leggi le Poesie di Ludovico Ariosto

Commenti

Potrebbero interessarti