10212014Mar
Last updateMar, 21 Ott 2014 12pm

Poesie della Memoria

27 gennaio Giorno della Memoria. Poesie della memoria , Shoah Anna Frank, Poesie giorno della memoria, Shoah sterminio degli ebrei, Poesie per il 27 gennaio giorno della memoria, Shoah per non dimenticare, Poesie per le vittime dell'olocausto, Poesie  Olocausto, Poesie Shoah, Poesie sull'Olocausto, Primo Levi Shoah,  La Shoah  e la memoria, Giorno della memoria Auschwitz,

Poesia scritta da papà per il mio compleanno - Anna Frank

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

genitori di Anna Frank
27 Gennaio Giornata della Memoria

Poesia scritta da papà per il mio compleanno
Anna Frank
Tu qui sei la più gìovane sebben non più piccina,
Ma la vita è difficile; la sera e la mattina
Tutti quanri s'affannano a farti la lezione,
E così te la contano in qualunque occasione:
"Ascolta noi adultì: ne abbìamo di esperienza!
La vita ci ha insegnato la sua sì ardua scienza".
Più si diventa vecchi e più cose s'impara;
Questa è la vecchia regola, pur se ti sembra amara.
Ogni nostro difetto ci sembra assai piccino,


Mercoledì, 5 gennaio 1944 - Diario di Anna Frank

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Anne-Frank-diaro
27 Gennaio Giornata della Memoria
dal Diario di Anna Frank
Mercoledì, 5 gennaio 1944

Cara Kitty,
oggi debbo confessarti due cose e ci metterò parecchio tempo, ma bisogna che le racconti a qualcuno e non posso raccontarle che a te, perché sono certa che tu tacerai sempre e in qualunque circostanza.
La prima cosa riguarda la mamma. Sai che mi sono molto lagnata di mamma pur sforzandomi sempre di essere gentile con lei.

Domenica, 2 gennaio 1944 - Diario di Anna Frank

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

27 Gennaio Giornata della Memoria - Anna Frank

27 Gennaio Giornata della Memoria

Domenica, 2 gennaio 1944
Cara Kitty,
stamane, non avendo nulla da fare, mi misi a sfogliare il mio diario e mi capitarono sott'occhio parecchie lettere in cui trattavo l'argomento "mamma" in termini cosi irosi che, spaventata, mi domandai: "Anna, sei tu che hai parlato di odio? O Anna, come hai potuto farlo!".
Stetti colla pagina aperta dinanzi a me e pensai come era potuto accadere che io mi sentissi cosi colma d'ira, per non dire di vero odio, da dover confidare tutto a te.

Mia madre fu mandata nella camera a gas

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

27 Gennaio Giornata della Memoria - camere a gas
27 Gennaio Giornata della Memoria

Mia madre fu mandata nella camera a gas
La storia di Rudi Weiss
IL GIORNO seguente quello in cui mia madre fu mandata nella camera a gas, mio padre venne a saperlo. Alla sera, dopo che lui e Lowy ebbero finito di lavorare al cantiere stradale, con dei lasciapassare falsi si recarono nel settore femminile.
E trovarono la baracca vuota. Una kapo, una di quelle che avevano guidato mia madre alla morte, gli disse che tutte le donne di quel blocco erano andate nelle camere a gas.

Auschwitz Agosto 1943 - Il diario di Erik Dorf

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva


Auschiwitz - 27 gennaio Giornata della Memoria
27 Gennaio Giornata della Memoria

Auschwitz Agosto 1943
Il diario di Erik Dorf
SEMPRE più spesso mi vengo a trovare lontano da Berlino.
Non ho mai visto i nostri funzionari, soprattutto Kaltenbrunner ed Eichmann, più decisi a portare a termine il lavoro. Perché? mi chiedo.
E' solo questione di tempo e poi la guerra sarà perduta. Mussolini è stato arrestato pochi giorni fa. La Sicilia è stata invasa.

Sabato, 22 gennaio 1944 - dal Diario di Anna Frank

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Anna Frank - 27 gennaio giornata della memoria
27 Gennaio Giornata della Memoria
Il Diario di Anna Frank

Sabato, 22 gennaio 1944
Cara Kitty,
mi sai forse spiegare perché tutti gli uomini nascondono così scrupolosamente il loro intimo? Perché mai in società io mi comporto del tutto diversamente da come dovrei comportarmi? Perché nessuno si fida dell'altro? Ci sarà certamente una ragione, lo so, ma a volte trovo stupido che non si possa aver la confidenza di nessuno, nemmeno delle persone più vicine.