10192017Gio
Last updateGio, 19 Ott 2017 11am

Via Crucis

Via Crucis Undicesima Stazione: Gesù inchiodato sulla croce


Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Via Crucis undicesima Stazione
Via Crucis 

Undicesima Stazione
Gesù inchiodato sulla croce

V. Adoramus te, Christe, et benedicimus tibi.
R. Quia per sanctam crucem tuam redemisti mundum.

«. Hanno forato le mie mani e i miei piedi, hanno contato
tutte le mie ossa» (cfr. Sal. 21 [22], 17 s. Vulg.).
Quando Gesù cadeva sulla via verso il Golgota, la croce era un
peso che Lo schiacciava a terra.
Ora è diverso: è «innalzato» (Gv. 12, 32) per mezzo della croce.
E il peso è il suo proprio Corpo, alzato per mezzo dei chiodi
all'altezza della croce.

Il Corpo che non può liberarsi dal patibolo della croce. Non può liberamente abbassarsi verso terra.
Il Corpo condannato ad ore di supplizio, per la durata della terribile
agonia nell'abbraccio delle rigide braccia della croce.
Bisogna qui richiamare alla memoria le parole del Salmista e
del Profeta. Si può anche ricorrere ai più moderni esami medici
della tortura della crocifissione e dell'agonia sul Golgota.

Tuttavia il pieno realismo della passione rimane ancora fuori
del raggio di qualsiasi esame umano. Questo è il realismo del
Mistero, nascosto prima dei secoli in Dio; del Mistero, che sul
Golgota ha raggiunto la propria «pienezza del tempo».
«Amor meus - pondus meum», esclamò una volta S. Agostino
(Confessioni, XIII, 9, 2). Queste parole sembrano avvicinare
l'essenza del Mistero.

Pesava la croce al Corpo,
pesa il Corpo sulla croce:
in entrambi i casi è un Peso d'Amore! Amor - pondus!
Bisogna dunque che «tutto quello che è nel mondo, la concupiscenza
della carne, la concupiscenza degli occhi e la superbia
della vita» (1 Gv. 2, 16) - tutto ciò che porta frutto nel peccato
dell'uomo e nel «peccato del mondo» - sia, una volta per sempre,
bilanciato dal peso di questo Amore:
dell'Amore inchiodato sulla croce come il Corpo di Cristo.

In questo misterioso peso il mondo è redento irreversibilmente.
E, attraverso tutte le strade fuorvianti dell'uomo, delle società,
dell'umanità, esso si dirige verso i destini che ha in Dio. In Dio
stesso.

Preghiamo.
Spirito di Verità!
Permettici sempre di sentire
il peso salvifico della croce di Cristo.
Permettici di penetrare
le tenebre della storia dell'uomo
con la luce della Crocifissione!

Tutti:

Pater noster..

Sancta Mater, istud agas,
crucifixi fige plagas,
cordi meo valide.


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su info