Login

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

via crucis quattordicesima stazione
Via Crucis 
Quattordicesima Stazione
Gesù deposto nel sepolcro

V. Adoramus te, Christe, et benedicimus tibi.

R. Quia per sanctam crucem tuam redemisti mundum.

«... Perché non abbandonerai la mia vita nel sepolcro, né lascerai
che il tuo santo veda la corruzione» (Sal. 16 [15], 10).
Seguiamo il Corpo tolto dalla croce e avvolto nel sudario funebre.
Prendiamo parte alla sepoltura di questo Corpo, nel quale
Cristo annientò se stesso, divenendo obbediente fino alla morte.
Quella sepoltura è il completamento della sua obbedienza.

Ha accettato la morte umana ed ora accetta il sepolcro, che
Gli ha offerto, vicino al luogo della morte, un uomo benevolo:
Giuseppe di Arimatea.
La tomba dell'uomo è un luogo che protegge dallo sguardo di
altri uomini il graduale processo di decomposizione del corpo
umano.

Il sepolcro di Gesù di Nazaret è il luogo che copre ancora un
mistero della fede: la discesa agli inferi, come professiamo nel
Credo apostolico.
«Non abbandonerai la mia vita nel sepolcro!»
Sì. E' entrato con la sua morte, con la sua morte redentrice, in
tutto ciò che c'è tra Dio e l'uomo. È entrato nella realtà del
peccato, e in quella del rifiuto.

Ha redento l'uomo. Questo significa anche: l'ha tratto fuori
dalla prospettiva di essere respinto da Dio.
Così dunque il sepolcro di Gesù Cristo nasconde in sé tutta la
Giustizia, rafforzata dalla potenza dell'infinito Amore.
Il sepolcro di Cristo nasconde in sé l'inizio della Nuova Vita.

Il sepolcro di Cristo è infatti il luogo in cui
«Dio l'ha esaltato
e gli ha dato il nome
che è al di sopra di ogni altro nome;
perché nel nome di Gesù
ogni ginocchio si pieghi
nei cieli, sulla terra e sotto terra;
e ogni lingua proclami
che Gesù Cristo è il Signore
a gloria di Dio Padre» (Fil. 2, 9-11).

Il sepolcro di Gesù Cristo è il luogo in cui alla morte ha fatto
seguito la Risurrezione. La Redenzione è diventata, per mezzo
di questa tomba, speranza di vita e d'immortalità.

Preghiamo.
O Cristo Gesù!
Tutti camminiamo verso la nostra morte
e la nostra tomba.
Permettici di fermarci in spirito
accanto al tuo sepolcro.
Che la potenza di Vita,
che in esso si è manifestata,
trafigga i nostri cuori.
Che questa Vita diventi
la luce del nostro pellegrinaggio sulla terra.
Amen.

Tutti:

Pater noster...

Quando corpus morietur
fac ut animae donetur
paradisi gloria. Amen.

TAGS:

Commenti

Potrebbero interessarti