Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2rid20151213 152027
Tradizioni di Natale

I Natali senza neve

In Palestina, proprio nei luoghi in cui la stella cometa annunciò duemila anni fa la nascita del Messia, a Natale il clima è dolce e senza vento, il sole splende per tutto il giorno e la notte è quanto mai tiepida e limpida. E certamente fu così anche quel lontano giorno dell'anno zero.
Le statistiche, infatti, confermano che Gerusalemme conta una media di soli nove giorni di pioggia nel mese di dicembre, mentre la temperatura media in tale periodo non scende mai sotto i dieci gradi centigradi. Se in Israele dovesse cadere la neve nei giorni prossimi al Natale, ricreando per incanto il classico paesaggio che siamo soliti ricostruire con fiocchi di bambagia e bioccoli di seta,
gli studiosi di meteorologia penserebbero al miracolo. Basti dire che in Galilea, ad esempio, non è raro che nei giorni di fine d'anno il termometro salga fino a 25°; così a Eliat si ha un solo giorno di pioggia dalla fine di novembre ai primi di gennaio; e lo stesso andamento staqionale si registra a Sodo ma, sulle rive del mar Morto, la città più bassa della Terra, situata a ben 492 metri
sotto il livello del mare.
In Messico, a Oaxaca, la nascita del Bambino Gesù o « Nlfio Dios » dà luogo a una serie di celebrazioni ricche di folclore che riprendono antichi e suggestivi riti sacri conservatisi immutati nei secoli. Il Bambino Gesù, di gesso, legno o argilla viene collocato da pie donne, chiamate « acostaditas », in un prezioso vassoio e portato nella casa di una « madrina» eletta di anno in anno.
Qui la statuina è vegliata fra suoni, canti, spari di mortaretti e un incredibile consumo di dolci e di « tequlla ». Poi, dal primo al 15 gennaio il divino fanciullo, che le comari di Oaxaca considerano ormai cresciuto, viene portato in chiesa di mattina per rimanervi tutto il giorno ed essere riportato la sera a casa della « madrina ». All'andata e al ritorno il piccolo corteo, chiamato « la paradlta », attraversa la città preceduto da bambine in abito bianco, fanciulli che recano fiaccole e stendardi e donne oranti coperte di veli neri.
A Cordova, nel Nuovo Messico, gli indigeni salutano il Natale con caratteristiche danze di origine pagana per invocare la caduta di abbondante pioggia e ricchi raccolti. I balli hanno luogo in chiesa dopo una breve funzione di rito cattolico e si svolgono su temi diversi: la rievocazione di imprese guerresche, la danza dell'« arcobaleno », dei « daini » , dei « serpenti ». ecc. La singolare
celebrazione testimonia che il cattolicesimo è entrato nella vita degli aborigeni sovrapponendosi alle consuetudini delle preesistenti religioni dei popoli « indii » e dando luogo a evidenti contaminazioni del rituale cristiano. Tuttavia, lo spettacolo appare oltremodo pittoresco; il pavimento della chiesa è letteralmente ricoperto di candele accese fissate all'impiantito e i danzatori, incuranti
del
l'altare e delle immagini sacre, ballano freneticamente al suono di tamburi accompagnandosi con canti e alte grida cadenzate, come al tempo dei loro antichi avi.
In Sicilia, dove il Natale si svolge per solito senza il bianco manto della neve, i giovani contadini si recano a gruppi, di casa in casa, a chiedere strenne e dolciumi, preceduti da una specie di rudimentale banda composta da cembali, campanacci da buoi e recipienti di latta. Raccolta la « strina » (strenna), la festa continua fino alle primi luci dell'alba, salvo l'intervallo dedicato alla Messa di mezzanotte. Le celebrazioni popolari si concludono con grande consumo di vino cotto, « rnustazzoli » e « pignolata », intrammezzati di salsicce e cotolette di maiale.

NATALE, il tempo di Natale è tutto tempo di attesa, è qui si consuma il valore del grande evento cioè la nascita di Gesù Bambino, se vuoi conoscere altri contenuti di Natale li trovi qui .

Se ti piacciono le Poesie di Natale qui ne troverai davvero tantissime
Filastrocche di Natale 
Ascolta e leggi le Canzoni di Natale
Ti possono interessare anche le Canzoni per l'Avvento?
Recite di Natale per bambini di scuola primaria
Anche le Immagini di Natività ti possono interessare?
Se cerchi i Racconti di Natale da leggere o raccontare davvero ne troverai molti
Raccolta di Poesie di Natale in dialetto di tutte le regioni d'Italia
Le vecchie letterine di Natale che a guardarle ci fanno tornare bambini
Natale: La Festa più bella dell'anno
Per i bambini che vogliono colorare i Disegni di Babbo Natale 
Leggi le Tradizioni di Natale
Raccolta di Leggende di Natale
Più di cento lavoretti di Natale facili da realizzare 
Piante di Natale e il loro significato

Commenti

Potrebbero interessarti