Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 


Natale2012
Tradizione di Natale
Attorno al Presepe

Fra poco sarà di nuovo Natale, ed ogni volta sembra l'inizio di un'antica storia: Tanto tanto tempo fa, in un piccolo angolo di mondo chiamato Betlemme, accadde un fatto meraviglioso...Ed ecco pian piano sorgere una Betlemme in miniatura, racchiusa fra alcune tavolette, con un cielo obbligato, un ruscello di carta stagnola che odora ancora di cioccolata, un ponte di sughero e alberi di stoppa, e le case abbarbicate lassù sulla collina di cartone che sembrano sospese nell'aria; là, una stradina ripida, quasi impossibile, che scende verso un angolo remoto, verso una capanna, dove ancora luccicano alcune puntine di metallo; lì alcuni pezzi di legno, i chiodi e il martello, un foglio di carta stellata, la colla e... con un po' di fantasia ecco creata la nostra Betlemme, che man mano si popola di numerose figurine ritratte nelle caratteristiche pose di sempre: un pastorello sdraiato sotto un albero, un portatore negro di cammelli, una fanciulla con le secchie, uno zampognaro, un mugnaio, immersi in un angolo di mondo dove non apparirà mai il sole, ma che vivrà una eterna notte di luce incantata, di fili nascosti e lampadine colorate.
Si narra che in quella notte Profeti e Scribi aspettassero un segno dal cielo... .
Nella stanza il buio è completo, solo il presepio è tutto illuminato e vive la sua prima notte stellata... e la cometa rischiara, quasi fosse giorno, tutta quella valle e quelle cose intorno.
E quasi mezzanotte, un disco sul grammofono intona l'antica canzone Tu scendi dalle stelle; è Natale un bue e un asinello riscaldano un Bambinello che dorme sulla paglia, una donna e un vecchio gli cantano la nanna. La storia narra:
La notizia si sparse per tutta la campagna, e verso la grotta, su quel ripido versante, prese a salire una lunga fila di gente che, essendo ormai notte, recava torce e lanterne per farsi luce lungo il cammino, fino a quando si trovò affollata all'ingresso della caverna ad ammirare la scena. Un canto celeste allora scese sulla terra, nuvole di angeli con cetre, flauti, arpe si unirono ai pastori con le cornamuse, e insieme formarono un coro melodioso.
Storia o leggenda? Con la rievocazione della scena della Natività, sia nella forma artistica del Presepio ricco e fastoso, o in quello ricreato in casa con i semplici mezzi a disposizione, si rinnova l'insegnamento di umiltà che il suo ideatore
volle proporre agli occhi del mondo nella piccola contrada di Greccio.
Se San Francesco contribuì col suo Presepio a diffondere questa costumanza, l'esistenza di rappresentazioni artistiche del Presepio di Gesù nelle basiliche di Santa Maria ad Praesepe, ora Santa Maria Maggiore, e di San Pietro in Roma, nei secoli VII e IX e la diffusione del dramma medievale del Mistero del Natale, testimoniano di una più remota antichità.
La scena della natività di Cristo, interpretata da alcuni artisti secondo la semplice descrizione del Vangelo, è dai più trasformata in una fantastica rappresentazione, esuberante di sontuosità, di fasto, di movimento, e per lo più improntata sulle scene della nascita, dell 'adorazione dei Magi e dei pastori. Si può dire che non vi sia stato pittore impegnato che non si sia provato in uno di questi temi.
Ma ancor più va rilevato il carattere popolare e artigiano del Presepio, in cui ogni singola statuina, ogni piccolo particolare, è realizzato con assoluto verismo da autentici scultori.
Il Presepe, quale rapppresentazione plastica tridimensionale della scena della Natività, può vantare una storia autonoma, non poche manifestazioni pittoriche e scultoriche sono nate dalla suggestione determinata dai gruppi presepiali realizzati dalla fine del '500 a tutto il Settecento, capovolgendo così a suo favore l'originalità del momento contro la considerazione di plagio.
Il diffondersi di questa nuova forma d'arte determinò ad un certo momento una molteplicità di manifestazioni collaterali che si spiegano nell'interesse popolare riservato ai grandi complessi scenografici realizzati a Napoli in epoca barocca. « Nessuna scena è mai stata così affollata come quella d'un presepio napoletano; si direbbe che tutta Napoli voglia farsi intorno alla culla per scaldare col fiato il Bambino nato in una gelida notte; e in tanta urgenza di figure e di gesti, e in tanta abbondanza di disparate cose offerte, v'è pure una profonda tenerezza che si scopre a poco a poco al riguardante, quand'abbia superato la prima impressione di eccesso.
Un presepio napoletano è come una pagina di Giambattista Basile, ove pur tra la ressa di strampalate metafore e di grotteschi e saporiti tropi, fiorisce non so che di semplicità, di commovente fiaba... e in quest'incontro di mondi, l'umano e il divino, non sta forse la suprema significazione del Mistero commemorato dal Presepio, e la ragione della sua perenne popolarità? »
'Indubbiamente l'allestimento presepiale conobbe a Napoli una splendida fioritura giunta a vette di artistico rilievo.
Di qui si evolse e si propagò come vera forma d'arte nel resto dell'Europa.
« Con la prima metà dell'Ottocento , scomparsi gli artisti ed i mecenati che nel secolo precedente avevano reso possibile la splendida fioritura del fenomeno, l'allestimento presepiale giunse ad una svolta.
Messe da parte le magie prospettiche, i giochi ottici, la meticolosa cura dell'insieme, i presepi « storici » cedettero il passo al collezionismo ed i singoli pezzi, divenuti ormai oggetti da mercato antiquario, restano quale unica
testimonianza residua degli splendori d'un tempo irrimediabilmente perduto ».

Giorgio Mancinelli

Non SOLO TRADIZIONI DI NATALE, il tempo di Natale è tutto tempo di attesa, è qui si consuma il valore del grande evento cioè la nascita di Gesù Bambino, se ti interessa conoscere altre notizie natalizie qui ne trovi tante.

Leggi le Tradizioni di Natale
Se ti piacciono le Poesie di Natale qui ne troverai davvero tantissime
Filastrocche di Natale 

Ascolta e leggi le Canzoni di Natale
Ti possono interessare anche le Canzoni per l'Avvento?
Se ti piacciono le Poesie di Natale qui ne troverai davvero tantissime
Recite di Natale per bambini di scuola primaria
Anche le Immagini di Natività ti possono interessare?
Se cerchi i Racconti di Natale da leggere o raccontare davvero ne troverai molti
Raccolta di Poesie di Natale in dialetto di tutte le regioni d'Italia
Le vecchie letterine di Natale che a guardarle ci fanno tornare bambini
Natale: poesie, filastrocche, disegni, letterine, segnaposti, segnalibro, ghirlande
Natale: La Festa più bella dell'anno
Per i bambini che vogliono colorare i Disegni di Babbo Natale 
Raccolta di Leggende di Natale
Più di cento lavoretti di Natale facili da realizzare 
Piante di Natale e il loro significato

Commenti

Potrebbero interessarti