Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

racconti animali
Racconto di Armando Lenzi 
Come l'orso perse la coda

In un freddissimo giorno d'inverno, un ragazzo si recò al fiume, che era tutto gelato, fece un buco nel ghiaccio, vi introdusse l'amo e pescò molto pesce.
Mentre tornava a casa, col pesce ammucchiato nella slitta, lo vide una volpe.
Questa aveva molta fame, e studiò subito il modo d'impadronirsi di un po' di quel pesce.
Senza farsi scorgere, corse innanzi alla slitta e poi si sdraiò da un lato della strada, fingendosi morta.
Sopraggiunto il ragazzo, vide la volpe immobile, e tutto contento, pensando che con la pelle avrebbe potuto foderare la sua giacchetta, la prese per le orecchie e la gettò sulla slitta.
La volpe dopo un po' aprì un occhio, poi l'altro, e quando il ragazzo non vedeva, fece ruzzolare un bel pesce nella strada, e poi quatta quatta scese giù anch'essa.
Capitò un orso, vide che la volpe stava mangiando, e le domandò:
Dove hai trovato quel pesce?
La volpe non aveva voglia di dividere il suo pranzetto con l'orso e gli disse:
Segui questa strada sino al fiume. Là troverai un buco nel ghiaccio; càcciavi dentro la coda, e aspetta finchè il pesce abboccherà.
Allora tira su lesto la coda, e avrai quanto pesce vorrai l'orso trotterellò verso il fiume, trovò il buco nel ghiaccio e v'infilò fa coda, proprio come gli aveva suggerito la volpe.
Già si leccava le labbra, pensando alla scorpacciata che avrebbe fatto, ma, aspetta aspetta, nessun pesce abboccava.
Per non gelare, a causa del gran freddo, dovette cominciare a battersi il corpo con le zampe anteriori.
Verso sera il freddo divenne anche più intenso, e il gelo chiuse il buco che il ragazzo aveva fatto nel ghiaccio, ma l'orso non se ne accorse.
Passò ancora un po' di tempo e alla fine, non potendo più resistere, l'orso si rassegnò a tornarsene alla sua tana senza pesce.
Cercò di muoversi ma sentì che qualcosa tratteneva la sua coda.
Deve essere un grosso pesce che ci si è attaccato - pensò e si mise a tirare con forza.
Tira tira la coda non usciva fuori; alla fine dette uno strattone tanto violento che qualcosa si ruppe, e l'orso fece un capitombolo sul ghiaccio.
Tutto smarrito, guardò intorno per cercare di capire che cosa era accaduto.
La sua coda era rimasta presa nel ghiaccio come in una trappola!

racconti sull'orso