Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Racconto per bambini 
Vacanze


La scuola rimane deserta, assorta in un silenzio grave inconsueto dopo il cicaleccio e le risa dei suoi scolari.
.Eccovi liberi, come uno stormo di uccellini e come gli uccellini ve ne andrete... dove? Ai monti, al mare, in campagna a godere aria pura e fresca, a ritemprare il corpo dopo il lavoro dell'anno.
Forse vedrete luoghi desiderati, persone care e lontane, incontrerete nuovi amici... Forse alcuni di voi rimarranno nel proprio paese, nella propria casa: ma pure sarà bello inventare altri giuochi, fare lunghe gite, scoprire aspetti della natura inusitati o trascurati.
Ebbene, riposatevi, divertitevi, ma ricordatevi anche dei vostri libri e dei vostri maestri: insieme con essi avete imparato molte cose belle, avete anche voi messo dei piccoli semi nella mente e nel cuore che hanno dato fiori e frutti: non li sciupate, ora, non li lasciate avvizzire.
E in ogni momento, sappiate essere buoni, poiché soltanto la bontà è vera gioia, è vera luce di Dio.

Leggi i Racconti per Bambini