Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Buona Festa della Mamma
Racconto di Brunella Gaida
Mamma, tu lo sei sempre

Accorri sorridendo ad ogni pur lieve sussurro del tuo bimbo; rispondi con soave dolcezza ad ogni sua domanda; riempi le stanze di trilli giocando con lui, te lo serri al cuore affettuosamente ed insieme ti rotoli sul grande tappeto della sua camera. E ridi, ridi... di un riso innocente che nasce come gioco.
Hai trovavo la formula della felicità, mamma sempre felice che nessun' ombra oscura? Felicità: aspirazione utopistica, sentimento intenso, elettrizzante che puoi capire per pochi attimi, perché non si combina con la condizione umana. Felicità: appagamento, pace con se stessi e con gli altri, apprezzamento di ogni frammento di vita, esistenza senza contraddizioni, senza pericoli, senza rinunce, senza affanni...
Tu, mamma felice, veramente vivi in tanta beatitudine?
È sera tarda, ora. Nelle stanze della tua casa si è fatto il silenzio; il tuo bimbo si è addormentato portando il tuo ultimo smagliante sorriso con sé, nel mondo dei suoi sogni.
Sei diversa ora; con quell'espressione più mesta, così abbandonata sulla poltrona, con la mano che ti puntella la fronte non sembri più quella di prima: sei più reale, più umana. Ho capito. Hai tolto la maschera.
Nessuno può ostentare la felicità mantenendo gli occhi vigili sulla società in cui vive, così logorata ed accidiosa; guardando con sensibilità i risvolti di vita che quotidianamente presentano sconvolgenti quadri di un mondo diviso e lacerato. Anche tu trepidi, sei in ansia, sei afflitta, a volte; ma vuoi regalare al tuo bambino un 'immagine di te sempre serena, sempre sorridente, sempre disponibile di mamma sublime, perché vuoi che egli acquisti sicurezza, fiducia, coraggio, ottimismo, gioia.
Fai tenerezza mamma felice che, facendo violenza su te stessa, chiudi gli occhi su un mondo di guai, sui retroscena della tua esistenza per poter guardare con il sorriso sulle labbra il tuo piccolo uomo, per donargli un 'infanzia da ricordare, per insegnargli a credere nella vita, nell' amore, per fargli sperimentare che la pace è fatta di armonia, comprensione.
Sei forte mamma sempre felice, perché il tuo bimbo, nella gioia possa esaltare la propria libertà, realizzare sé stesso, potenziare la sua personalità affinché essa diventi partecipe di tutti i doni della 'vita. Sei grande mamma felice, che vuoi far capire al tuo bambino, con il tuo atteggiamento, che vivere vuoI dire cercare la gioia pur sapendo che il suo itinerario avrà, fra le tappe obbligate, anche il dolore. Che ti succede ora, mamma? ...Asciuga quella lacrima che ti riga il volto... li tuo bimbo sta per svegliarsi

Commenti

Potrebbero interessarti