Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Racconto di  S. Wermelinger
Avventure tra le nubi


C'è silenzio, nel volo a vela, avventura e libertà. «Se sai leggere il cielo, se lui ti è favorevole» dice Attilio Pronzati, ) da una vita pratica questo sport «arriverai lontano».
Ma ad Attilio il cielo ha giocato anche degli scherzi.
Perché I le nuvole e i venti sanno giocare.
Così in Inghilterra, durante una gara internazionale, è atterrato in un porcile, accolto da un pubblico grufolante. Il giorno dopo è finito nel parco di una villa neoclassica, dove un imperturbabile maggiordomo gli ha offerto, a nome della contessa, la classica tazza di tè.
Nella Iugoslavia meridionale ha volteggiato fra i minareti.
Senza andar tanto lontano da casa, vicino a Napoli ha visto un campo e ha deciso di atterrare.
Si è ricreduto all'ultimo momento, meno male, visto che dei bambini giocavano in mezzo al grano.

Ma restava solo un fiume per scendere. E Attilio affiuma, sprofondando nell'acqua che lo risucchia.
È legato dalle cinture. Riesce a sganciarsi e a riemergere.
L'Eolo, forse il miglior aliante italiano mai prodotto, è danneggiato, ma dopo due giorni è di nuovo pronto a volare.
Attilio ha un progetto: vuole coprire una distanza che nessuno ha mai percorso prima, mille chilometri in andata e ritorno sulle Alpi. Il campione volante assicura che ci riuscirà.


Commenti

Potrebbero interessarti