Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Racconti di Roberto Piumini
Racconto di Roberto Piumini

Un amore di libro
Due grandissime lettrici


C'erano due bambine, Paola e Giulia, grandissime amiche, grandissime assaggiatrici di cioccolata, grandissime lettrici.
Molto spesso Giulia e Paola andavano nella biblioteca di via delle Caravelle, e tuffavano i nasi, le lentiggini, gli occhi, la testa intera dentro i libri di avventura: e
non li rialzavano finché le storie non erano finite, oppure perché era tardi e la biblioteca doveva chiudere.
Ma soltanto una volta alla settimana, il venerdì, Paola e, Giulia potevano andarci insieme in biblioteca, perché frequentavano scuole diverse, con orari diversi.
Pertanto il venerdì andavano insieme, e leggevano nel caldo silenzio della biblioteca, profumata di carta fresca e di carta antica, di legno e di colla, e anche un po'
di verbena.
Perché profumava di verbena la biblioteca? Perché la signora Luisa, la bibliotecaria, usava il profumo alla verbena che si mescolava agli altri odori della.. biblioteca di via delle Caravelle. Anche in fatto di lettura le due amiche avevano gusti uguali:  i libri che piacevano a Giulia piacevano anche a Paola; quelli che non piacevano a Paola non piacevano nemmeno a Giulia.
Qualche volta le due bambine leggevano lo stesso libro, a giorni alterni, e poi il venerdì lo continuavano e lo finivano insieme, con le teste vicine sul grande tavolo di legno chiaro della biblioteca, girando una pagina l'una, e una pagina l'altra.
Un giorno, anzi una sera di lunedì, Giulia telefonò a Paola.
Ho cominciato un libro nuovo, Paola!  È divertentissimo!
Bene, Giulia! Domani lo comincio anch'io. Che libro è?
Il  titolo è: "La storia di Magodan", ed è un gran libro con la copertina rossa...
"La storia... di... Magodan" - ripeté Paola, scrivendosi il titolo su un foglietto. - E quanto ne hai letto?
I soliti tre capitoli. Ne avrei letti di più, ma sono ca:pitoli abbastanza lunghi.
E dici che è divertente, eh?
È uno spasso, Paola! Ogni tanto mi veniva da ridere, e facevo fatica a trattenermi. Una volta non ce l'ho fatta, e mi è scoppiata una risata. La signora Luisa ha
alzato la faccia verso di me, ma anche i suoi occhi ridevano... .
Be', domani mi diverto anch'io! - disse Paola, e cambiarono discorso. .
Le due amiche non si raccontavano mai il contenuto delle storie al telefono. Era troppo bello scoprire con gli occhi le cose che l'altra, il giorno prima, aveva trovato.
Era troppo bello, ogni volta, tenere con l'amica quel segreto che si sarebbe sciolto il giorno dopo.

Commenti

Potrebbero interessarti