Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 


Racconto di Roberto Piumini -
Il canto del cotone 


Nella leggenda si parla dell'origine del gospel, un genere musicale, di carattere religioso, nato nelle piantagioni di cotone dove lavoravano gli schiavi neri d'America.
C'era nella Louisiana una piantagione di cotone, e cento schiavi neri che ci lavoravano tutto il giorno, raccogliendo i fiocchi bianchi. I padroni della piantagione, bianchi come il cotone, non lavoravano mai, e giravano a cavallo, a sorvegliare il lavoro dei neri.
Un giorno una donna nera, lavorando, cominciò a cantare una canzone, che era una preghiera: nella canzone chiedeva al Signore di guardare giù dal cielo, per vedere la fatica degli schiavi neri.
Gli altri schiavi dicevano:
Perché canti Judith? Tu canti chinata verso la terra, e la tua voce non sale in cielo!
Ma Judith continuò a cantare... Un mese dopo, un'altra schiava si unì al canto di Judith. Gli altri schiavi dicevano:
Perché cantate, Judith e Louise? La vostra voce va verso la terra, e il Signore del cielo non la sente!
Ma quelle continuarono a cantare. E dopo un mese, altri schiavi si unirono a loro: non cantavano nello stesso momento, rispondevano cantando alle domande delle due donne. E così erano in dodici a cantare, e la loro voce, rimbalzando sulla terra, cominciò a salire in cielo. - Chi sta cantando laggiù? disse: un giorno il Signore, svegliandosi da un pisolino.
È quella gente nera, Signore, - rispose San Pietro indicando il campo di cotone Parlano della loro fatica, Signore, e chiedono il tuo aiuto...
Allora il Signore mandò un pensiero nella mente di un certo Abramo Lincoln, presidente degli Stati Uniti, e Abramo Lincoln decise che la schiavitù era una bruttissima cosa, e bisognava abolirla: e dopo qualche anno la schiavitù fu abolita. La gente nera divenne libera: però continuò a cantate i suoi canti di preghiera.



Commenti

Potrebbero interessarti