Login

Pin It

Racconto di Alpigiana
 La campana del Gloria

La campana è per noi la voce nota e cara, che annunzia lieti avvenimenti,
la voce di Dio che ci chiama, ammonisce, prega, minaccia penetrando nel segreto
dei cuori, nell'intimo della coscienza, fa voce buona dei ricordi, delle promesse,
delle speranze.
E il suo silenzio grava
sull'anima, opprimente, triste, gettando come
un velo funebre sulla gioconda festa dei colori che la natura dispiega al sorriso del sole primaverile.
Non suonano a festa i bronzi sacri,
non suonano a lutto... Sono muti come i grandi dolori. Ed ecco che per l'aria serena e luminosa della notte del Sabato Santo
echeggia un ritmo di gloria, un'armonia piena di santa giocondità; sono le campane che lanciano il grido della Resurrezione, della vita, della pace.
Ora tutto ride, tutto è nuovo 
Pin It

Commenti