Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Stella di Natale

Racconto di P. Blot
Natale nel Madagascar

fiocchi

Cala la sera. L'aria è calda. Il temporale che già fin dal mattino era minaccioso scoppierà stanotte. Sarà il tuono a celebrare la venuta del Signore, come sul Sinai! Natale non è per noi una festa d'intimità, forse perché fuori non è freddo e non si sente il bisogno di serrarci gli uni con gli altri intorno al focolare. Gesù Bambino non ha bisogno qui di nascere tra il bue e l'asino.
Non è il Natale di Francia. Dopo mesi di pioggia s'è affacciata l'estate. Il cielo immenso è in questo momento pieno di nubi mutevoli i bambù si inchinano sotto il peso della polvere e le palme delle banane sono di un verde tenero; gli insetti brillano sotto le erbe.
Nei campi gli uomini e i buoi battono le risaie mentre le. donne trapiantano il riso nuovo.
È giunto il Natale! Il cielo tocca la terra che anch'essa ospita il Signore.
La terra è pronta... che scenario magnifico per la Messa di Natale sotto questo cielo!
Tra poco noi ci sentiremo a Betlemme.
In mezzo al silenzio della campagna. tra l'oscurità rotta dalle fiamme rosse dei ceri, in una chiesa dal tetto di canne e dal suolo di terra battuta, in una notte tiepida simile a quelle d'oriente nelle quali i pastori vegliano accanto al gregge. nascerà Gesù.

Commenti

Potrebbero interessarti