Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

albero illumunatoRacconto di A. Carlino Bandinelli 
La storia del panettone

interruzioni

Era la vigilia di Natale. Nel laboratorio di un fornaio di Milano tutti lavoravano senza sosta per preparare pane e dolci,
Sopra la madia che conteneva l'impasto del pane c'era un asse. Sopra quest'asse un garzone aveva appoggiato una grande zuppiera colma di uova sbattute con lo zucchero, il burro, il cedro e l'uva passita. Doveva servire per preparare alcune torte speciali.
A un tratto, dalla porta aperta entrò la moglie del fornaio. Inseguiva un gatto che stringeva fra i denti una salsiccia.
Solo una salsiccia? domanderete voi.
No. La salsiccia era legata a una filza bella lunga di altre rosse salsicce. Il gatto scappava.
La donna l'inseguiva. Il gatto balzò sull'asse... e il contenuto della zuppiera si versò sull'impasto del pane.
Che disastro!!! urlò il fornaio strappandosi l'unico capello che gli era rimasto in testa.
Non butti via quella buona roba! suggerì un garzone. Mescoli tutto insieme e ne faccia un pane dolce.
Possiamo provare disse il fornaio. Ne faremo un pane particolare, non piccolo ma grande: un panettone.
Era nato il dolce preferito dai milanesi e da tutti gli italiani nei giorni delle feste natalizie.
È proprio vera questa storia? Si! No! No! Si!
Ma in fondo vi importa molto che sia vera?

Commenti

Potrebbero interessarti