Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

presepe

Racconto di Natale
C
orrenti religiose

Buon Natale

Come se tutto ciò non bastasse, vi erano in Palestina lotte e dispute continue fra i vari gruppi religiosi, con dottrina, maestri e scuole proprie. C'erano i sadducei, gli esseni e i farisei.
Al gruppo dei sadducei appartenevano soprattutto i membri delle famiglie sacerdotali e delle categorie più ricche.
Il loro nome deriva dal verbo ebraico sadàk, che significa «essere giusti», «essere fedeli alle tradizioni».
Essi credevano alla sacra Scrittura, ma in modo molto libero e materiale.
Erano rigorosi nell'applicare la legge del taglione, quella legge che ordinava di ricambiare il male ricevuto con altrettanto male.
Non credevano alla risurrezione dei morti.
Gli esseni erano come dei monaci: non si sposavano, vivevano in comune e trascorrevano gran parte della loro vita nel deserto.
Osservavano rigorosamente la legge di Dio e contestavano la classe sacerdotale di Gerusalemme. Infatti essi non partecipavano alle preghiere e ai sacrifici che venivano offerti a Dio nel tempio.
Il gruppo dei farisei era il più numeroso e il più influente.
Il nome « fariseo », in ebraico, significa « separato ». I farisei, infatti, ci tenevano a distinguersi da tutti gli altri gruppi religiosi, e quindi anche e soprattutto dai pagani. Si dedicavano a studiare profondamente la legge di Dio, sia scritta che orale.
Erano i dottori della legge, gli esperti, i maestri che, nelle sinagoghe, insegnavano a metterla.
Avevano grande influenza sul popolo e certuni ne approfittavano per esigere dagli altri, l'osservanza di regole meticolose e norme pesanti.

divisorio

Potrebbero interessarti