Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

racconti di Natale

I bambini raccontano

Il papà mi ha detto che il Natale di un tempo era più allegro e più sentito.
Invece il Natale di oggi è solo fatto di consumo, di spese e di invidia.
Oggi il Natale è una sfida tra i grandi, una sfida per chi compra i regali più belli.
MAURO

Il Natale è una bella festa per chi ha i soldi ma chi non ne ha spesso sono costretti a fare delle cattive azioni pur di dare ai loro figli qualche misero giocattolo e magari per questo ci guadagnano qualche anno di carcere. Per me tanti giocattoli sono degli aggeggi cretini, invece gli altri quando hanno un giocattolo si credono che hanno il mondo nelle mani.
SALVATORE

Verso Natale i bambini cercano di essere più buoni. Sperano e pensano ai doni. I genitori, pur dovendo spendere, hanno in quei giorni, il modo di ricattare i loro bambini dicendo: Se stai buono parlerò a Gesù bambino. E così per un paio di giorni vivono in pace perché se i bambini fanno i cattivi, la mamma ha sempre la scusa di dire: «Guarda che se non stai buono Babbo Natale non verrà». Però appena finito Natale i bambini ritornano come prima e così anche i genitori.
PATRIZIA

Il peggio è quando gli amici chiedono: cosa ti hanno regalato a Natale? Per il povero ogni Natale è amaro e il ricordo rimarrà anche dopo anni ed anni.
TIZIANO

Davanti alla TV

A carosello fanno vedere tante cose, per esempio i liquori. Così la gente dice: «A Natale lo compro». Le persone vedono le bottiglie e il cartoncino dove si dice che si possono vincere motoscafi e pellicce e altra roba, così la gente compra e quelli guadagnano.
CRISTINA

Per invogliare i bambini inventano sempre molti giocattoli, da quando è iniziata Canzonissima, hanno creato la bambola Maga Maghella.
La sorella dell'Edvige, ogni volta che passiamo davanti alla cartoleria, dice sempre: «Voglio Maga Maghella».
PAOLA

Commenti

Potrebbero interessarti