Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Racconto di Gianni Rodari
L' asino volante


In riva al fiume, in una casupola di sassi, viveva una povera famiglia. Erano tanto poveri che non c'era mai da mangiare per tutti, e almeno uno doveva restare senza.
I bambini domandavano al nonno:
Perché non siamo ricchi? Quando diventeremo ricchi anche noi?
Il nonno rispondeva:
Quando l' asino volerà.
I bambini ridevano. Però un pochino ci credevano.
Ogni tanto andavano nella stalla, dove l' asino masticava la sua paglia, gli accarezzavano le spalle e gli dicevano:
Speriamo che tu ti decida presto a volare.
La mattina, appena desti, correvano dall' asino:
Volerai oggi? Guarda che bella giornata, che bel cielo.
E' proprio il giorno adatto per volare.
Ma l' asino badava soltanto alla sua paglia.
Vennero forti piogge, il fiume ingrossò. L' argine cedette e l' acqua si rovesciò sulle campagne.
Quella povera gente dovette rifugiarsi sul tetto, e ci portarono anche l' asino, perché era tutta la loro ricchezza.
I bambini piangevano per la paura, e il nonno raccontò loro tante storie, e ogni tanto per farli ridere, diceva all' asino:
Stupidone, vedi in che guaio ci hai messi? Se tu sapessi volare, ci porteresti in salvo.
Li salvarono, invece, i pompieri con la loro motozattera e li portarono all' asciutto. Ma l' asino non volle assolutamente salire. I bambini adesso piangevano per l' asino, e lo pregavano a mani giunte: - Vieni con noi, vieni con noi!
Andiamo, - dissero i pompieri, - torneremo dopo per l' asino.  Adesso c'è tanta gente da salvare. Un' alluvione così brutta non si è mai vista.
La motozattera, si allontanò, e l'asino rimase sul tetto, piantato sui quattro zoccoli, immobile.
E sapete come lo salvarono? Con l' elicottero! La bella farfalla a motore si fermò in cielo sopra la sua testa, ronzando. Un uomo si calò con una fune, e certo se ne intendeva anche di asini, perché lo legò per bene sotto la pancia. Poi l' elicottero ripartì.
E quei bambini, accampati sull' argine come soldati in guerra, videro arrivare il loro asino per via di cielo.
Balzarono in piedi, cominciarono a ridere e a saltare, e gridavano:
Vola! Vola! Siamo ricchi!
Da tutto l' accampamento, a quelle grida, venne fuori gente a guardare e a domandare: - Cos'è successo? Cos'è capitato?
Il nostro asino vola! - gridavano i bambini - Ora siamo ricchi.
Qualcuno scuoteva la testa, ma molti sorridevano come se sulla distesa grigia dell' alluvione fosse spuntato il sole, e dicevano:
Avete tanta vita davanti, che poveri non siete di sicuro.

Gianni rodari dal libro degli errori

Commenti

Potrebbero interessarti